Guida musica/Parte I/Capitolo 3/Pubblicazioni monografiche/Area dell'edizione/Indicazione di edizione: differenze tra le versioni

Da GuidaSBN.
(Sistemazione link)
(Sistemazione link)
 
Riga 211: Riga 211:
 
Le indicazioni di edizione che appaiono nella risorsa, ma non sulla fonte d’informazione o sulle parti complementari, si riportano tra parentesi quadre.
 
Le indicazioni di edizione che appaiono nella risorsa, ma non sulla fonte d’informazione o sulle parti complementari, si riportano tra parentesi quadre.
  
Quando è noto che una risorsa contiene mutamenti significativi rispetto alle precedenti edizioni del materiale pubblicato, se ciò non risulta dalla risorsa stessa, si segnalano i mutamenti in nota (vedi [[Guida musica M7A2|U7A.2]]).
+
Quando è noto che una risorsa contiene mutamenti significativi rispetto alle precedenti edizioni del materiale pubblicato, se ciò non risulta dalla risorsa stessa, si segnalano i mutamenti in nota (vedi [[Guida_musica/Parte_I/Capitolo_3/Pubblicazioni_monografiche/Area_delle_note/Note#U7A.2|U7A.2]]).
  
 
Se l’indicazione di edizione è parte integrante del titolo ed è stata riportata come tale (vedi [[Guida_musica/Parte_I/Capitolo_3/Pubblicazioni_monografiche/Area_del_titolo/Titolo/Trascrizione#U1A.1.7|U1A.1.7]]), l’indicazione non si ripete.
 
Se l’indicazione di edizione è parte integrante del titolo ed è stata riportata come tale (vedi [[Guida_musica/Parte_I/Capitolo_3/Pubblicazioni_monografiche/Area_del_titolo/Titolo/Trascrizione#U1A.1.7|U1A.1.7]]), l’indicazione non si ripete.

Versione attuale delle 13:12, 2 ott 2020

Home > Guida musica > Parte I > Capitolo 3 > Pubblicazioni monografiche > Area dell'edizione > Indicazione di edizione
U2B Indicazioni di responsabilità relative all’edizione
Il titolo di questa voce non è corretto per via delle caratteristiche del software MediaWiki. Il titolo corretto è Guida alla catalogazione in SBN – Musica.

U2A Indicazione di edizione

(Cfr. M2A Indicazione di edizione)

a_205

Contenuto:

U2A.0 Definizioni

U2A.0.1 Norme comuni

L’indicazione di edizione è un’espressione che identifica o contraddistingue formalmente la singola edizione, di solito indicando una differenza rispetto a edizioni precedenti o contemporanee, in genere dello stesso editore.

Normalmente l’indicazione di edizione include la parola “edizione” (o il suo equivalente in altra lingua) o un termine affine accompagnato da un numero ordinale o da un’espressione indicante differenze rispetto ad altre edizioni (nuova edizione, edizione riveduta e aggiornata, collector’s edition, director’s cut, versione, release, etc.).

Un’indicazione di edizione si riporta quando:

  • la risorsa reca un’indicazione formale che la identifica come facente parte di un'edizione designata e/o numerata;
  • la risorsa appartiene a un’edizione che presenta differenze significative nel contenuto intellettuale o artistico rispetto a una precedente edizione, quando queste risultino dalla risorsa stessa;
  • la risorsa è indicata come ripristino di una lastra andata distrutta.

Ogni edizione di norma è oggetto di una descrizione distinta. Per le false edizioni, vedi U2A.3. Per le ristampe, vedi U2E.

U2A.0.2 Indicazione di edizione per risorse sonore, video, in formato elettronico ad accesso locale e remoto, microforme

(Cfr. M2A.2)

  • Headphone icon.png [S]  High-contrast-camera-video.png [V]  Computer icon.png [E]  Oltre alle indicazioni contenute in M2A.0.1, si ha un’altra edizione in presenza di:
  1. differenze dovute a cambiamenti apportati durante le riprese e/o il processo di produzione, a modifiche quali tagli, aggiunte di scene o di contenuti extra a corredo o aggiunte di lingue e/o sottotitoli (p.es. per le opere liriche), cambiamenti di finale, versioni censurate, integrali, ridotte, etc.;
  2. differenti caratteristiche tecniche: diversi formati audio/video, disco a doppio strato, etc.;
  3. cambiamenti dell’area geografica;
  4. interventi di restauro o masterizzazione (p.es.: versione restaurata, versione rimasterizzata digitalmente con restauro del suono, restaurato digitalmente e rimasterizzato, etc.);
  5. differenti caratteristiche tecniche quali DVD con menù interattivo, accesso diretto alle scene e selezione delle stesse.

Computer icon.png [E] Oltre alle indicazioni contenute in U2A.0.1, per le risorse in formato elettronico ad accesso locale (CD-ROM, DVD, etc.) e ad accesso remoto, si ha un’altra edizione in presenza di:

  1. una differenza nel linguaggio di programmazione;
  2. modifiche per aumentare o migliorare l’efficienza della risorsa;
  3. modifiche nel linguaggio di programmazione o nel sistema operativo che permettono alla risorsa di essere compatibile con altri dispositivi e sistemi operativi;
  4. una differenza nel tipo di supporto fisico (p.es. da cassetta a disco magnetico).

Non si ha un’altra edizione in presenza di una differenza nelle dimensioni del supporto fisico (p.es. da un disco magnetico di 14 cm a uno di 9).

U2A.0.3 Indicazione di edizione per le risorse non pubblicate

5fingers icon.png [N] Per le risorse non pubblicate l’area dell’edizione comprende le indicazioni di stesura, versione, etc. e può essere utilizzata in presenza di indicazioni analoghe a quelle considerate per le risorse pubblicate. In particolare:

  • P writing icon.png [T] per i manoscritti una o più indicazioni di stesura e le eventuali indicazioni di responsabilità connesse (cfr. Norme di catalogazione delle risorse musicali non pubblicate, par. 4.2.1.1);
  • Headphone icon.png [S]  High-contrast-camera-video.png [V]  per le registrazioni sonore e audiovisive una o più indicazioni di presa sonora (“take”) o ripresa video (cfr. Norme di catalogazione delle risorse musicali non pubblicate, par. 4.2.1.2);
  • Computer icon.png [E] per le risorse in formato elettronico una o più indicazioni di versione (cfr. Norme di catalogazione delle risorse musicali non pubblicate, par. 4.2.1.3);
  • per i materiali a circolazione interna e preparatori per una possibile pubblicazione (p.es. bozze di stampa, cianografiche, master, matrici), una o più indicazioni di stato della risorsa (cfr. Norme di catalogazione delle risorse musicali non pubblicate, par. 4.2.1.4);
  • per le copie in qualsiasi forma di risorse pubblicate o non pubblicate, una o più indicazioni di riversamento o di riproduzione, p.es. a fine di conservazione (cfr. Norme di catalogazione delle risorse musicali non pubblicate, par. 4.2.1.5).

U2A.0.4 Indicazione di edizione per i testi per musica

Cédric Villain book.png [L] Si considerano nuove pubblicazioni i testi per musica che presentano effettive aggiunte o variazioni editoriali:

  • relative al luogo di rappresentazione;
  • relative agli interpreti, sia che figurino sul frontespizio, sia che siano all’interno della risorsa, anche senza variazioni nel luogo e nella data di rappresentazione o nel numero di pagine.

Cambiamenti di interpreti stampati su etichette o scritti a mano di norma si segnalano in nota all’esemplare. Possono dar luogo a una nuova registrazione se in numero rilevante e se si vogliono collegare i nomi dei nuovi interpreti.

U2A.1 Espressioni che non si trascrivono nell’indicazione di edizione

Non corrispondono all’indicazione di edizione espressioni quali:

  • edizione italiana a cura di, quando non risulta siano state apportate modifiche significative rispetto all’edizione originale ed esse stiano a indicare solo l’intervento di traduzione;
Nouv. ed. française de musique classique
(Indicazione in area 7)
  • indicazioni quali edizione di 20 esemplari, relative a disponibilità e prezzo, da dare in nota (vedi U7A.7.2);
Edizione di pochi esemplari
(Indicazione in area 7)
Edizione da bibliofili di cento esemplari
(Indicazione in area 7)
  • indicazioni quali edizione fuori commercio o che si riferiscono alla produzione o alla distribuzione della risorsa, da dare in nota (vedi U7A.7.2), ma non connotano una risorsa non pubblicata;
Headphone icon.png [S] Edizione non destinata al commercio, priva di custodia rigida
(Indicazione in area 7)
Edizione non in vendita separatamente da una testata del Gruppo editorale L’espresso
(Indicazione in area 7)
  • indicazioni quali edizione critica, Urtext o edizione senza ballabili, che si riferiscono a revisioni o a metodi diversi di presentare o pubblicare un’opera e fanno quindi parte dell’area del titolo e dell’indicazione di responsabilità;
*Beatrice di Tenda : tragedia lirica in due atti di Felice Romani / Vincenzo Bellini ; edizione riveduta sulla partitura autografa esistente nella R. biblioteca di S. Cecilia di Roma
(il termine edizione è usato nel senso di intervento critico)
*Concerti per organo, archi e corni in fa maggiore e re maggiore / Domenico Pasqui ; edizione a cura di Clemente Lunelli
*Quartetto per flauto, clarino, violino e pianoforte / Lucio Campiani (1822-1914) ; prima edizione assoluta a cura di Gabriele Mendolicchio
(il termine edizione è usato nel senso di pubblicazione e curatela dell'opera)
  • espressioni che usano il termine edizione per indicare la versione (p.es. edizione per voce acuta), l’arrangiamento, l'elaborazione, etc., di una composizione, da riportare nell'area del titolo e dell'indicazione di responsabilità;
*Don Carlo : opera : nuova edizione in quattro atti
(la parola edizione si riferisce a una nuova versione dell’opera; la versione originale era in cinque atti)
*Lieder für Stimme und Klavier : Ausgabe für mittlere Stimme / Vincenzo Bellini
(esiste anche una versione per voce acuta)
*Simon Boccanegra : melodramma in un prologo e tre atti : nuova edizione per la rappresentazione al Teatro alla Scala in Milano il 24 marzo 1881 / musica di Giuseppe Verdi
(l’indicazione Nuova edizione identifica una diversa versione dell’opera e non una nuova edizione)
  • espressioni che usano il termine edizione per indicare la presentazione, da riportare nell'area della presentazione (vedi U3B);
*Konzert d-Moll für Cembalo (Klavier) und Streicher BWV 1052 / Johann Sebastian Bach ; nach den Quellen herausgegeben von Hans-Joachim Schulze ; Ausgabe für zwei Klaviere von Klaus Schubert
(il termine Ausgabe è usato con il significato di riduzione)
*Fantasia contrappuntistica für Klavier in drei Fassungen : Ausgabe für zwei Klaviere / Ferruccio Busoni
(il termine Ausgabe è usato con il significato di versione)
*Konzert für Flöte und Orchester, D-dur / Anton Stamitz ; herausgegeben und mit einer Kadenz versehen von Walter Lebermann ; Ausgabe für Flöte und Klavier von Ulrich Haverkampf
In area 3: [Klavierauszug und Stimme]
(il termine Ausgabe è usato con il significato di riduzione, e, implicitamente, definisce la presentazione)
  • espressioni in cui il termine edizione è riferito alla ricorrenza di un evento, p.es. un festival o una rassegna (ma un'espressione come edizione pubblicata per le fauste nozze di ... è un'indicazione di edizione).
Headphone icon.png [S] *Festival della canzone bolognese : 2. edizione : 14 agosto 1988 in Piazza Maggiore
(Il termine edizione è riferito al festival e non alla pubblicazione)

U2A.2 Indicazione di prima edizione

L’indicazione che identifica la prima edizione di norma non si riporta e non se ne dà ulteriore informazione se non è unita all’indicazione di caratteristiche particolari dell’edizione stessa; in tal caso l’indicazione di edizione si riporta, seguita dall’indicazione di responsabilità a essa connessa. Un’espressione come 1. ed. italiana non si riporta, a meno che l’edizione italiana non presenti contributi originali rispetto all’edizione cui si riferisce.

Prima ed. moderna

Encyc car Dit.png [A] Un’indicazione di edizione che identifica una prima edizione si trascrive.

U2A.3 False edizioni

Nei casi in cui è chiaro che non si è in presenza di una nuova edizione, ma di una ristampa inalterata, anche l’edizione si può trattare come una ristampa, cfr. il par. U2E. Poiché non sempre è possibile fare un confronto tra edizioni, qualche aiuto può venire dalla tipologia della pubblicazione (p.es. spartiti di opere di repertorio, metodi, esercizi o studi) e dal numero di edizioni messe in circolazione nell’arco di pochi anni o addirittura nello stesso anno.

Nei casi dubbi si procede a una nuova descrizione.

Si considerano però pubblicazioni diverse e richiedono una nuova descrizione quelle che presentano:

  • il cambiamento di identificatore standard (ma non quando un identificatore standard compare a partire da una data ristampa o quando il cambiamento è tra numeri equivalenti, quale il passaggio da ISMN da 10 a 13 cifre);
  • il cambiamento di numero di lastra, di matrice o editoriale;
  • variazioni nel numero di pagine o nella durata;
  • il cambiamento dell’editore, anche se della stessa famiglia (ma non il cambiamento della forma del nome, se l'editore è lo stesso).

U2A.4 Trascrizione dell’indicazione di edizione

Per i criteri generali di trascrizione, vedi 0G.

Encyc car Dit.png [A] Per i criteri di trascrizione del materiale antico vedi 0G

Per l’indicazione di edizione si usano abbreviazioni normalizzate (cfr. REICAT, par. 4.2.0.3). Si usano inoltre i seguenti criteri:

  • i numeri si danno in cifre arabe seguite da un punto;
  • eventuali caratteri non alfanumerici si sostituiscono con cifre arabe racchiuse tra parentesi quadre;
  • frasi esplicative che seguono l’indicazione di edizione si riportano se ritenute significative;
  • se l’indicazione di edizione è costituita soltanto da un numero e il termine edizione (o termini equivalenti o affini) è sottinteso, questo si aggiunge per chiarezza tra parentesi quadre;
  • indicazioni di edizioni lunghe possono essere abbreviate, segnalando l’omissione con spazio, tre punti, spazio ( ... ).
4. revised ed.
(sul frontespizio appare Fourth revised edition)
Nuova ed.
Nuova ed. conforme al testo originale
2. ed. rifatta, aggiornata e aumentata
[4.] ed.
(sul frontespizio appare: ****)
3. Aufl.
Ed. facsimile
Ripristino
Ripristino dell’ed. 1940
(l’indicazione è trascritta come appare sulla fonte principale d’informazione. La data del ripristino (1946), si indica nell’area della pubblicazione)
Rist. anast.
(l’indicazione è trascritta come appare sul frontespizio. Per le notizie sull’edizione originale, vedi U4H)
8. ed. aggiornata al 1. ottobre 1978
3. ed. con arie aggiunte
Ed. economica
Ed. per bibliofili
Editio minor
Musica nella edizione speciale del tempo di guerra

Le indicazioni di edizione che appaiono nella risorsa, ma non sulla fonte d’informazione o sulle parti complementari, si riportano tra parentesi quadre.

Quando è noto che una risorsa contiene mutamenti significativi rispetto alle precedenti edizioni del materiale pubblicato, se ciò non risulta dalla risorsa stessa, si segnalano i mutamenti in nota (vedi U7A.2).

Se l’indicazione di edizione è parte integrante del titolo ed è stata riportata come tale (vedi U1A.1.7), l’indicazione non si ripete.

*Neue Ausgabe sämtlicher Werke : Werkausgabe in 20 Bänden / Wolfgang Amadeus Mozart
*Nuova edizione del gran rondò brillante per forte piano e violino / del signor J. N. Hummel

Se informazioni relative ad altri elementi della descrizione (p.es. il titolo originale o altre informazioni relative all’opera originale) sono grammaticalmente parte integrante dell’indicazione di edizione, si riportano come tali.

Edizione pratica basata sull’edizione critica diretta da Christian Speck

U2A.4.1 Trascrizione dell’indicazione di edizione nelle risorse antiche

Encyc car Dit.png [A] L’indicazione di edizione si dà riportando l’esatta formulazione che appare sul frontespizio, comprese le eventuali indicazioni aggiuntive di edizione e le relative indicazioni di responsabilità e le informazioni di carattere tecnico o riferite a una specifica destinazione.

Indicazioni eccessivamente diffuse si possono abbreviare segnalando le omissioni con tre punti di sospensione ( ... ). Indicazioni di edizione ricavate da altre fonti interne alla risorsa si trascrivono tra parentesi quadre. Di tali fonti si dà notizia in nota.

Se l’indicazione di edizione consiste unicamente o principalmente di caratteri che non sono né alfabetici né numerici e che non possono essere riprodotti con i mezzi a disposizione, tali caratteri sono sostituiti da parole o numeri secondo i casi, tra parentesi quadre; se necessario si dà una nota esplicativa.

Un’indicazione di edizione che identifica una prima edizione si riporta.

Nuouamente posti in luce
Nouamente ristampati
(edizione del 1587 di Madrigali a cinque voci di Giouan Maria Nanino et di Annibal Stabile)

U2A.4.2 Trascrizione dell'indicazione di edizione, stesura, versione, etc. nelle risorse non pubblicate

5fingers icon.png [N] Si riportano tutte le informazioni relative all’area (anche se riguardano la prima edizione, stesura, versione, etc.), nell’ordine in cui si presentano nella fonte primaria, senza alcun riordinamento.

Indicazioni di edizione, stesura, versione, etc. già riportate nell’area 1 perché inscindibili dal titolo o da altri elementi non si ripetono.

Si riportano invece nelle rispettive aree le espressioni che si riferiscono all’opera (p.es. alla sua novità o a una sua replica, che rientrano nell’area 1) o p.es. alla redazione, come originale o analoghe (che rientrano nell’area 4).

Indicazioni di edizione, stesura, versione, etc. che non compaiono nelle fonti prescritte ma si desumono da altre parti della risorsa o da fonti esterne si riportano tra parentesi quadre, quando si ritiene necessario, specificando la fonte, o preferibilmente in nota (cfr. REICAT, par. 4.7.2.2).

In assenza di una formulazione di edizione, stesura, versione, etc., quando è noto che la risorsa contiene cambiamenti di rilievo rispetto ad altre edizioni, stesure, versioni, etc., si può fornire una breve e idonea formulazione in italiano, racchiudendola tra parentesi quadre e motivandola in nota.

Headphone icon.png [S] Adagio 1.1 (inizio)
1. sonata, prima
High-contrast-camera-video.png [V] Ripresa totale della scena con telecamera fissa
Computer icon.png [E] Linux version
Versione 0.1.2
Release 0.5
P writing icon.png [T] Abbozzo
Bella copia
Prima stesura

U2A.5 Indicazione parallela di edizione

Se una risorsa reca indicazioni di edizione in più di una lingua o scrittura si possono riportare, quando è opportuno (p.es. se sono in una lingua o scrittura più conosciuta), anche una o più indicazioni parallele, ciascuna preceduta dal segno di uguale. Le indicazioni parallele omesse non si segnalano.

Students’ ed. = Ed. pour les étudiants

Encyc car Dit.png [A] L'indicazione parallela di edizione può essere omessa, indicando l'indicazione con tre punti ( ... ).

5fingers icon.png [N] Le indicazioni parallele si riportano nell’ordine in cui compaiono o si segnala l’omissione con i tre punti ( ... ).