Norme musica non pubblicata/Capitolo 1/1.3

Da GuidaSBN.
Home > Norme musica non pubblicata > Capitolo 1 > 1.3
1.2 Analisi dell’esemplare 1.4 Tipi di emissione
Il titolo di questa voce non è corretto per via delle caratteristiche del software MediaWiki. Il titolo corretto è Norme di catalogazione delle risorse musicali non pubblicate.

1.3 Modalità di composizione materiale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi REICAT 1.4.

Le risorse musicali non pubblicate possono presentarsi:

  1. in una sola (unica) unità (p.es. una partitura in un unico volume o in un unico file, la registrazione di un concerto su un unico disco);
  2. in più unità separate prodotte insieme oppure prodotte (o che si prevede di produrre) in tempi successivi;
  3. in un’aggregazione di più unità prodotte individualmente.

Si considerano in una sola unità anche le risorse costituite o corredate da partizioni fisiche o componenti materialmente staccate ma che non si considerano unità autonome (p.es. la singola parte in un insieme di parti, le parti associate ai una partitura). In particolare risorse costituite da componenti staccate, dello stesso genere o di genere diverso, si descrivono come un’unica unità se esiste un termine appropriato per designare il materiale nel suo complesso (di solito secondo la sua funzione) che non sarebbe applicabile alle singole componenti (cfr. i par. 4.5.0.5 e 4.5.1).

Quando si è incerti sulla modalità di descrizione di una risorsa con componenti staccate si preferisce la descrizione come un’unica unità (con componenti staccate):

  1. se le componenti sono prive di propri elementi d’identificazione, o recano solo elementi insufficienti a identificarle, mentre esiste una fonte d’informazione d’insieme idonea a identificare la risorsa nel suo complesso (p.es. un fascicolo di una partitura non legata), oppure
  2. se le componenti non sono utilizzabili da sole (p.es. una risorsa multimediale su supporti diversi).

Si preferisce invece la descrizione come risorsa in più unità se la designazione del materiale appropriata all’insieme è la stessa che si applica alle singole unità oppure sarebbe più generica (p.es. una partitura in più volumi).

Nel considerare se la risorsa è costituita da una sola unità o da più unità non si tiene conto:

  1. di eventuali componenti staccate non autonome anche prodotte in tempi successivi (p.es. fascicoli slegati destinati a costituire un volume);
  2. di eventuali contenitori o custodie, anche virtuali (p.es. cartelle o file compressi contenenti più file);
  3. di eventuali allegati (p.es. parti allegate alla partitura, vedi il par. 4.5.4).

1.3.1 Musica notata

1rightarrow blue.svg Vedi Norme musica non pubblicata 1.3.1.

1.3.2 Registrazioni sonore o audiovisive

1rightarrow blue.svg Vedi Norme musica non pubblicata 1.3.2.

1.3.3 Risorse musicali in formato elettronico

1rightarrow blue.svg Vedi Norme musica non pubblicata 1.3.3.

1.3.4 Allegati

1rightarrow blue.svg Vedi Norme musica non pubblicata 1.3.4.