Reicat/Parte I/Capitolo 4/4.6/4.6.1

Da GuidaSBN.
(Reindirizzamento da REICAT 4.6.1.2 B)
Home > REICAT 4.6.1.2 B
4.6.0. Indicazioni generali 4.6.2. Complementi del titolo della collezione
Il titolo di questa voce non è corretto per via delle caratteristiche del software MediaWiki. Il titolo corretto è Regole italiane di catalogazione.

4.6.1. Titolo della collezione

4.6.1.1. Trascrizione

4.6.1.1 A. Il titolo della collezione (collana, serie, etc.) si riporta secondo le indicazioni del par. 4.1.1.

Economia della cultura e dell’informazione
(la collana compare anche nella forma Economia della cultura & dell’informazione, in alcuni volumi o in copertina)
Eretici e/o sovversivi
Junior -10
Meltemi.edu
Meridianonero
Serie gialla
Solaria collezione
Collana historica de’ Greci
(pubblicazione antica)
Fuori collana
(collezione, numerata, della TraccEdizioni)
Fuori collana
(collezione, non numerata, dell’editore Feltrinelli)
I libri di Giorgio Scerbanenco
Collana del Centro europeo Giovanni Giolitti per lo studio dello Stato
Centro studi sul giornalismo Gino Pestelli di Torino
(collana il cui titolo coincide con il nome dell’ente che la cura)
Pubblicazioni dell’Istituto per l’Oriente
Pubbl. FID
(serie numerata delle pubblicazioni di un ente, che non costituiscono una collana editoriale; il titolo si presenta in forma abbreviata nella pubblicazione stessa)
FID-Publ.
FID publication
Pubb. FID
(forme in cui si presenta la stessa serie in altre pubblicazioni)
Net
(collana il cui titolo coincide con il nome della casa editrice)
Narratori Giunti
Classiques Garnier
Le garzantine
Quaderno modenese
(il titolo della collana è formulato al singolare, nell’occhietto, e si riporta come si presenta; nell’elenco dei titoli della collana, nel risvolto posteriore della sopraccoperta, compare la forma Quaderni modenesi, dalla quale è opportuno fare rinvio al titolo preferito)
Ricordi opera vocal score series
Euro cart
(collezione di carte geografiche)
I grandi successi del cinema italiano in DVD
Widescreen collection
Enciclopedia della musica classica
(collezione di DVD-Audio)
Engnetbase
(collezione di manuali disponibili a pagamento in Internet)

4.6.1.1 B. Il titolo della collezione può essere preceduto da un termine generico o designazione (Collana, Serie, etc.) che non si considera farne parte integrante se non c’è un legame grammaticale e l’espressione compare graficamente staccata o con minore risalto. Altrimenti, se non c’è differenziazione grafica, il termine generico va considerato parte integrante del titolo. Quando sono possibili entrambe le forme quella non scelta (comprensiva del termine generico iniziale oppure priva di esso) deve costituire un ulteriore accesso alla collezione (cap. 13).

Travellers
(sopra il titolo della collezione compaiono, con minore risalto, le espressioni Collana, Seria, Series)
Giallo & nero
(sopra il titolo della collezione compare la parola Collana)
I giochi
(la collezione compare come Collana “I Giochi”)
El grifón
(la collana compare preceduta, con minore risalto, dalle espressioni Colección sul frontespizio e Colección literaria in copertina)
ma
Collezione storica
Series of monographs on materials science, engineering and technology
Collana Corticelli
Collana Fondazione AMGA
Collection Folio
(il titolo della collezione compare in questa forma nell’occhietto; in copertina si presenta invece come Folio)

4.6.1.2. Titolo della collezione costituito da titolo comune e titolo dipendente

4.6.1.2 A. Il titolo della collezione può essere costituito da un titolo comune e da uno (o più) titoli dipendenti, eventualmente accompagnati o rappresentati da designazioni (cfr. il par. 4.1.1.3). Il titolo comune può precedere o comunque accompagnare quello delle diverse sezioni (senza che esista una collezione contraddistinta solo da esso), può essere il titolo di una collezione principale a cui si affiancano una o più sottocollezioni (cfr. il par. 1.5.4.2) o può riferirsi a una pubblicazione diversa (p.es. un periodico a cui si affianca una collana di monografie)[1].

Civiltà letteraria del Novecento. Sezione inglese-americana
(la collana è divisa in più sezioni)
Biblioteca storica toscana. Sezione di storia del Risorgimento
Edizioni scolastiche Sansoni. Biblioteca classica. Serie greca
Collana di quaderni CESVITEC. Serie informativa
Heuresis. 1, Quaderni di Schede umanistiche Heuresis. 2, Storia della filosofia Heuresis. 19, Sezione di scienze cognitive
(collezione divisa in parecchie sezioni, distinte anche da un numero)
I quaderni della Maremma. 2. serie, Programmi
(la designazione di titolo dipendente si presenta come II Serie)
Monumenta iuris canonici. Series C, Subsidia
Rerum ecclesiasticarum documenta. Series maior, Fontes
Bibliotheca musica Bononiensis. Sezione 2
(l’indicazione della sezione si presenta come Sezione II)
Penguin readers. Level 2
Consiglio nazionale delle ricerche, Progetto finalizzato Fitofarmaci e fitoregolatori. Sottoprogetto 2
I Garzanti. Argomenti
Einaudi stile libero. Noir
Acta Salmanticensia. Biblioteca Unamuno
Bollettino del Centro di studi filologici e linguistici siciliani. Supplemento
ma
BAR international series BAR British series
(le due collezioni sono parallele ma presentano un titolo formulato unitariamente, non un titolo comune e un titolo dipendente presentati distintamente o staccati tra loro)

4.6.1.2 B. Si trattano come titoli dipendenti anche le indicazioni di serie successive di una stessa collezione e le espressioni che comunque contraddistinguono parte delle pubblicazioni che le appartengono.

Indici e cataloghi. Nuova serie
Oxford Bibliographical Society publications. New series
I quaderni della Biblioteca nazionale di Napoli. Serie 4
Nuova collana liturgica. 3. serie
(l’indicazione si presenta come terza serie; il numero si fa seguire dal punto perché precede il termine serie)
Bibliografia e biblioteconomia. Fuori collana

4.6.1.2 C. Se esiste una numerazione progressiva continua nella collezione le indicazioni di sezione (o serie, etc.) si riportano dopo il numero (par. 4.6.5.3) e, in mancanza di una numerazione propria, si possono trascurare. Sono generalmente trascurate le indicazioni che non compaiono insieme al titolo della collezione, nella stessa fonte, o sono scarsamente significative.

Einaudi tascabili
(collana con numerazione progressiva continua: le indicazioni Letteratura o Saggi, che si presentano dopo il numero, si possono trascurare)
L’évolution de l’humanité
(collezione divisa in sezioni e sottosezioni ma con numerazione continua: è opportuno trascurare l’indicazione delle sezioni e sottosezioni, che non compare insieme al titolo della collezione sul frontespizio e nell’occhietto)
Libri di base
(si può trascurare l’indicazione Sezione 4. Arti e comunicazioni: linguaggi e tecniche espressive, che figura nella pagina contro il frontespizio, dato che la collana – che compare nell’occhietto – ha una numerazione continua)

4.6.1.2 D. Non si trattano come sezioni o sottocollezioni le suddivisioni di materia o genere che compaiono soltanto in elenchi dei titoli appartenenti alla collezione (p.es. in fondo al volume o sulla sopraccoperta) e le indicazioni analoghe che nelle singole pubblicazioni possono accompagnare, spesso in forme varianti, la numerazione o il titolo della collezione, ma non sono intese a identificare sezioni o sottocollezioni formalmente distinte e separate.

Publications de l’Université de Rouen
(collezione con numerazione continua, in cui si può trascurare la divisione per materie – p.es. Série juridique – che compare nell’elenco dei titoli sul risvolto della sopraccoperta)
Il Mulino Ricerca
(collezione non numerata: si trascura la divisione per materie che compare nell’elenco dei titoli pubblicati, in fondo ai volumi)
Piccola biblioteca Einaudi
(i volumi possono recare questa indicazione da sola o seguita dall’indicazione di una o più materie, p.es. Filologia, o Filologia. Linguistica. Critica letteraria, o Filologia. Letteratura. Linguistica. Critica letteraria, o Letteratura. Critica letteraria, etc., ma non si tratta di sezioni o sottocollezioni stabilite e fisse)

4.6.1.3. Titolo della collezione errato o mancante

4.6.1.3 A. Se il titolo della collezione compare nella pubblicazione in forma errata lo si riporta come si presenta aggiungendo tra parentesi quadre la rettifica, preceduta da i.e. (par. 2.7). Tuttavia, se la forma corretta compare nella pubblicazione stessa, in un punto diverso dalla fonte d’informazione da preferire, si riporta quella nell’area, avvertendo dell’errore in nota (par. 4.7.6).

Se l’errore consiste nell’indicazione di una diversa collezione (o sottocollezione) si riporta direttamente l’indicazione corretta, tra parentesi quadre se ricavata da fonti esterne o comunque non prescritte, avvertendo in nota (par. 4.7.6).

Se si preferisce si può riportare nell’area, in tutti i casi, la sola indicazione corretta, senza parentesi quadre anche se desunta da una fonte esterna, segnalando l’errore in nota.

Storie [i.e. Storia] & storie
oppure, se si preferisce
Storia & storie
In area 7: Titolo della collezione nel volume, erroneamente: Storie & storie
Studio e professione. Azienda
In area 7: Titolo della collezione nell’occhietto, erroneamente: Studio e professione. Strategia
(l’indicazione corretta compare in copertina)
Già e non ancora
In area 7: Indicazione di collezione nell’occhietto, erroneamente: Di fronte e attraverso
(l’indicazione corretta compare in copertina)
[Collezione legale Pirola]
In area 7: Nel volume, erroneamente: Collezione contratti di lavoro
(la correzione si ricava dalle edizioni precedenti della stessa opera, pubblicate nella stessa collana e con lo stesso numero)
L’evento teatrale. [Sezione Testi e documenti]
In area 7: Nel volume, erroneamente: Sezione Saggi

4.6.1.3 B. Se il titolo della collezione a cui la pubblicazione appartiene non vi compare, ma risulta con certezza da fonti esterne o comunque non prescritte, lo si riporta, possibilmente, tra parentesi quadre. Altrimenti, se nella pubblicazione compare un numero ma non è possibile indicare la collezione a cui corrisponde, lo si segnala in nota (par. 4.7.6).

Non si considera mancare un titolo di collezione, però, se la pubblicazione reca un numero accompagnato da un termine descrittivo, anche al singolare (p.es. Quaderni o Quaderno, Rapporti o Rapporto, etc.), che si tratta come un titolo generico, da collegare al nome dell’ente che produce, cura o pubblica la collezione stessa (cfr. il par. 4.6.3 A).

[Biblioteca Riccardiana]
(nella pubblicazione, che reca sul dorso il n. 8, non compare il titolo della collezione, di solito presente nell’occhietto)
[Le grandi biblioteche d’Italia]
(la pubblicazione, prima della collezione, non ne reca il titolo, che risulta dalle successive)
[Edizioni Fondazione Levi]. Serie 3, Studi musicologici. C, Cataloghi e bibliografia
(le pubblicazioni appartenenti alle diverse serie riportano in genere solo questa indicazione, senza il titolo comune, che compare come indicazione dell’editore e, in alcuni volumi, nella forma breve dell’indicazione di collezione: p.es. EFL. III. C. 11)
In area 7: N. 6 di una collezione senza titolo
(il titolo della collezione non compare nella pubblicazione e non è desumibile da altre fonti)
In area 7: N. 29 di una serie di pubblicazioni dello stesso autore
(non risulta un titolo della collezione)
In area 7: Sul dorso: 2 (numerazione presumibilmente relativa a una collezione, non identificabile)
ma
Rapporto interno
(l’indicazione compare in copertina come Rapporto Interno n. 60, separata dal nome dell’ente, che figura in testa alla copertina e al frontespizio)
Quaderno tecnico
(l’indicazione compare in copertina insieme al numero 3, separata dal nome dell’ente, che figura in testa; sul frontespizio compare la stessa indicazione ma non il numero né il nome dell’ente)
Pubblicazione
(l’indicazione compare sul frontespizio, accompagnata da n. 2; in testa compare il nome dell’ente, Università degli studi di Trieste, Dipartimento di matematica applicata alle scienze economiche statistiche e attuariali “Bruno De Finetti”)

Note

  1. L’indicazione di collezione nell’area 6, comprensiva dell’eventuale numerazione (par. 4.6.5), può non coincidere esattamente con quanto riportato nell’area 1 della descrizione relativa alla collezione (se descritta autonomamente) o con il titolo uniforme stabilito per la collezione stessa.