Reicat/Parte I/Capitolo 4/4.4/4.4.2

Da GuidaSBN.
(Reindirizzamento da REICAT 4.4.2.1)
Home > REICAT 4.4.2.1
4.4.1. Luogo di pubblicazione o distribuzione 4.4.3. Indicazioni parallele del luogo di pubblicazione e dell’editore
Il titolo di questa voce non è corretto per via delle caratteristiche del software MediaWiki. Il titolo corretto è Regole italiane di catalogazione.

4.4.2. Nome dell’editore, distributore, libraio, etc.

4.4.2.0. Definizione

Per editore si intende il responsabile della pubblicazione dell’edizione. Può trattarsi di un editore commerciale, di un ente pubblico o privato di qualsiasi natura, di una persona (p.es. l’autore stesso), o di più enti o persone presentati come responsabili della pubblicazione, indipendentemente dalle funzioni concretamente svolte (p.es. soltanto di committenti o finanziatori).

Sono compresi distributori, librai e altre figure che compaiano in relazione alla committenza, diffusione o commercializzazione della pubblicazione. Non sono compresi, invece, i tipografi o stampatori e altre figure connesse alla produzione materiale (par. 4.4.5), quando questa funzione è distinta da quella di pubblicazione o diffusione e si può escludere che siano state svolte entrambe. Per le pubblicazioni antiche, però, sono comprese tutte le figure connesse con la realizzazione della pubblicazione, compresi gli stampatori o altre figure responsabili della produzione materiale (par. 4.4.0.5).

L’editore può avere svolto anche altre funzioni nella realizzazione della pubblicazione, compresi ruoli di responsabilità intellettuale (p.es. un ente che organizza un convegno e ne pubblica gli atti o una casa di produzione cinematografica che ne cura anche la commercializzazione).

4.4.2.1. Trascrizione

4.4.2.1 A. Il nome dell’editore si indica dopo il luogo di pubblicazione, preceduto dai due punti. Si riporta come si presenta per quanto riguarda la grafia (comprese le forme declinate ed eventuali espressioni collegate) e non si abbreviano parole o espressioni che compaiono per esteso, ma per le pubblicazioni contemporanee si indica in genere in forma ridotta all’essenziale, purché riconoscibile e identificabile con sicurezza. In particolare si possono omettere:

  1. prenomi o titoli che accompagnano il cognome dell’editore, se non sono necessari per distinguere omonimi e la casa editrice è sicuramente identificabile con il solo cognome;
  2. le parole editore, edizioni o casa editrice e le espressioni equivalenti in qualsiasi lingua, se non sono indispensabili (p.es. se la denominazione è in forma aggettivale o risulterebbe comunque incompleta o poco riconoscibile);
  3. indicazioni di forma giuridica e altre espressioni che non abbiano funzione distintiva.

Si riportano, invece, espressioni di significato differente (p.es. libreria editrice, tipografia, officina grafica, etc.) o che comunque caratterizzano l’editore o distinguono una sua filiale o settore.

Milano : Adelphi
(sul frontespizio compare l’indicazione Adelphi edizioni)
Torino : Fratelli Bocca
(sul frontespizio compare l’indicazione Fratelli Bocca, editori)
Torino : Meynier
(sul frontespizio compare l’indicazione Albert Meynier Editore in Torino)
Milano : Giuffrè
(sul frontespizio compare l’indicazione Dott. A. Giuffrè editore, ma il solo cognome lo identifica con sicurezza; in altre pubblicazioni è usata la forma Giuffrè editore)
Milano : Angeli
(l’editore compare attualmente come FrancoAngeli e in precedenza nella forma Franco Angeli Editore)
Milano : Jaca book
(l’editore compare nella forma Editoriale Jaca Book)
Salerno : Carlone
(l’editore compare nella forma Carlonεditore)
Milano : Longanesi
(l’editore compare come Longanesi & C., ma l’aggiunta al nome non ha valore distintivo ed è generalmente trascurata)
Milano : Mursia
(l’editore compare come U. Mursia & C.)
Milano : Mondadori
(forma usata abitualmente dalla Arnoldo Mondadori editore s.p.a.)
Milano : Bruno Mondadori
Milano : Edizioni scientifiche e tecniche Mondadori
Milano : Libri Scheiwiller
[Firenze] : Nuovedizioni Enrico Vallecchi
Firenze : Sansoni antiquariato
Livorno : Belforte editore libraio
Firenze : Libreria Alfani editrice
Bologna : Libreria antiquaria Palmaverde
Faenza : Tipografia faentina editrice
Roma : Editori riuniti
Paris : Éditions du Seuil
(la parola Éditions è legata da una preposizione all’elemento specifico del nome)
Firenze : Tipografia giuntina
Firenze : Giuntina
(indicazioni che compaiono in pubblicazioni diverse)
Torino : Unione tipografico-editrice torinese
(pubblicazione in cui l’editore si presenta con la forma estesa e non con la sigla)
Genève : Slatkine reprints
Buenos Aires ; México : Espasa-Calpe Argentina
Oxonii : e Typographeo Clarendoniano
Oxford : The Oxford Bibliographical Society
New York [etc.] : McGraw-Hill
(l’indicazione compare come McGraw-Hill Book Company, Inc.)
San Francisco and London : W. H. Freeman and Company
Lyon ; Paris : Librairie catholique Emmanuel Vitte
Graz : Akademische Druck- u. Verlagsanstalt
(il nome si presenta con una parola abbreviata)
Milan : Charles Signorelli
(indicazione dell’editore in una pubblicazione italiana in lingua francese)
Hamburg : Deutsche Grammophon
(l’editore compare come Deutsche Grammophon GmbH)
Burbank : Reprise Records
[Milano] : Columbia Tristar Home Video
Milano : Editrice Giochi
[Milano] : Atari

4.4.2.1 B. Il nome dell’editore può comparire in una forma incompleta, che si riporta come si presenta. Se la forma completa non compare in un altro punto della descrizione la si integra, quando è necessario, tra parentesi quadre.

Per le pubblicazioni antiche se l’editore è indicato solo con l’insegna o l’indirizzo si aggiunge tra parentesi quadre il suo nome, se conosciuto.

Firenze : presso la Biblioteca
(pubblicazione della Biblioteca nazionale centrale di Firenze, il cui nome completo compare in testa al frontespizio)
Roma : presso la Società alla Biblioteca Vallicelliana
(pubblicazione della Società romana di storia patria, il cui nome completo figura nell’indicazione della collezione)
In Spoleto : presso la sede del Centro
(pubblicazione del Centro italiano di studi sull’alto Medioevo, il cui nome completo figura nell’indicazione della collezione)
Parma : presso la vedova
(il nome di Bodoni compare nel titolo)
In Ronciglione : si vendono in Roma in piazza Madama all’insegna del Leone [Francesco Leone]

4.4.2.1 C. Se il nome dell’editore nella fonte primaria compare in sigla o in altra forma abbreviata lo si riporta come si presenta. Se la sigla e il nome per esteso compaiono insieme si riporta la forma che compare per prima, mentre la seconda si omette se l’editore è sicuramente riconoscibile e identificabile senza di essa.

Padova : CEDAM
(la sigla compare seguita dalla forma estesa, Casa editrice dott. Antonio Milani, che si trascura)
Perugia : E.F.I., Edizioni Frate Indovino
(la sigla della casa editrice, che in altri casi figura con la sola forma estesa, non è molto nota)

4.4.2.1 D. Se viene presentato nella posizione dell’editore un settore, divisione, filiale, marchio, etc., che appartiene a un gruppo editoriale o a una casa maggiore, si riporta questa indicazione, anche se nell’indicazione di copyright figura il gruppo o la casa madre.

Se il nome dell’editore è accompagnato dalla specificazione del gruppo di cui fa parte, o di una casa maggiore di cui costituisce una filiale o sezione, queste indicazioni si possono omettere, se non necessarie alla sua identificazione.

Per le audioregistrazioni si considera generalmente come editore la casa discografica (etichetta) piuttosto che il gruppo a cui appartiene o la casa di produzione, salvo quando l’etichetta ha il carattere di un titolo di collezione; in caso di dubbio si preferisce l’indicazione che compare con maggiore rilievo.

Per le videoregistrazioni si considera editore la casa o filiale presentata in evidenza come responsabile della pubblicazione descritta (p.es. di una determinata edizione in DVD di un film), alla quale di solito corrisponde l’indicazione di copyright più recente, piuttosto che la casa di produzione dell’opera originale, anche quando compaiono, con minore rilievo, il suo nome o il suo marchio.

Milano : Tascabili Bompiani
(indicazione di editore sul frontespizio; sul verso compare come indicazione di copyright © 1994 R.C.S. Libri & Grandi Opere S.p.A.)
Milano : Oscar Mondadori
Milano : BUR
Torino : Piccola biblioteca Einaudi
Milano : Feltrinelli economica
Milano : McGraw-Hill libri Italia
Bologna : Monduzzi International Proceedings Division
Nendeln : Kraus Reprint
(il nome dell’editore è seguito dall’indicazione: a division of Kraus-Thomson Organization Ltd.)
Milano : Ravensburger
(nel copyright compare la casa madre, Ravensburger Spieleverlag, con sede a Ravensburg)
Italy : Durlindana
(audioregistrazione, per la quale si riporta come editore l’etichetta; sul supporto compaiono anche il nome della casa madre, Sony Music, e un suo marchio, Columbia)
[Milano] : Warner Home Video
(si trascura l’indicazione della casa madre, Warner Bros., che compare con minore rilievo)
Roma : La repubblica
(si trascura l’indicazione che la videoregistrazione è pubblicata su autorizzazione della casa di produzione Cecchi Gori)
ma
Milano : Garzanti Vallardi
(l’indicazione si riporta come si presenta, dato che il nome del gruppo ne è parte integrante)

4.4.2.1 E. Si riportano anche le espressioni che specificano o limitano il ruolo svolto dall’editore (o dall’ente o persona nominati), se non corrispondono alle semplice funzione editoriale (pubblicato da..., edito da..., etc.).

London : printed for the Bibliographical Society
Londini : aeneis tabulis incidit Iohannes Pine
Roma : distribuito a cura dell’Associazione italiana biblioteche
Roma : in vendita presso la Libreria Cremonese
ma
Milano : Biblioteca comunale di Milano
(sul frontespizio compare solo il luogo di pubblicazione, sul verso si legge: Edito dalla Biblioteca comunale di Milano)
Columbia (Missouri) : The Curators of the University of Missouri
(sul frontespizio: Published by The Curators of the University of Missouri)

4.4.2.1 F. Altre informazioni che accompagnano il nome dell’editore (indirizzi o recapiti, indicazioni di natura giuridica o di privilegio, etc.) si trascurano, salvo esigenze particolari.

Per le pubblicazioni antiche, però, l’indicazione dell’editore si riporta possibilmente per intero, compresi eventuali indirizzi, insegne, qualifiche, indicazioni di privilegio, etc.

Milano : Hoepli
(sul frontespizio: Ulrico Hoepli, editore-libraio della Real Casa)
Paris : Les belles lettres
(sul frontespizio segue l’indirizzo dell’editore, che si trascura)
In Roma : a spese di Felice Cesaretti, e Paribeni librari a Pasquino all’insegna della Regina
In Mantova : per l’Erede di Alberto Pazzoni, regio-ducale stampatore
Genova : nella Stamperia francese e italiana degli amici della libertà, piazza de’ Funghi n°. 43
Se trouve à Paris : chez Lacombe, libraire, rue Christine
Pisa : presso Niccolò Capurro, co’ caratteri di F. Didot

4.4.2.2. Indicazione di editori non commerciali, distributori, librai, tipografi, etc.

4.4.2.2 A. Se nella fonte primaria compare, nella posizione in cui normalmente figura l’editore, l’indicazione di un ente d’altro genere, un distributore o libraio, una tipografia o un’altra figura connessa alla produzione materiale, la si riporta come indicazione dell’editore.

Vicenza : Banca Intesa
Firenze : Istituto geografico militare
Roma : presso i principali librai
(indicazione che figura nella posizione dell’editore in varie pubblicazioni del Ministero della pubblica istruzione)
Parigi : nella tipografia di Alberto Tallone
Roma : Tipografia del Senato
(indicazione che figura sul frontespizio nella posizione dell’editore, mentre il nome dell’ente compare in testa)
[Firenze] : Regione Toscana, Stamperia Braille
Firenze : Litografia artistica cartografica
Firenze : Stamperia Il Cenacolo
(il nome della tipografia figura sul frontespizio, in basso, e si riporta come editore; il nome dell’ente editore figura invece in testa al frontespizio)
ma, per riproduzioni della stessa pubblicazione
Roma : Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche
(riproduzione facsimilare del 1987, che presenta solo il frontespizio originale, con l’indicazione della Stamperia Il Cenacolo, e nella pagina a fronte l’indicazione del nuovo editore)
[S.l. : s.n.], 1978 (Roma : Vivarelli)
(riproduzione facsimilare del 1978, che presenta anch’essa solo il frontespizio originale e in cui non compare un nuovo editore; per l’indicazione della nuova tipografia, che figura nel colophon, vedi il par. 4.4.5.1)

4.4.2.2 B. Se nelle fonti prescritte compare l’indicazione che la pubblicazione è stata realizzata per conto dell’autore, o di altre persone, la si riporta come si presenta. L’indicazione si aggiunge tra parentesi quadre quando si desume da informazioni di tipo diverso o da altre fonti.

In Roma : presso l’autore
Pisa : a spese dell’autore
(l’indicazione compare nel colophon)
Lecce : preprint a cura dell’autore
(l’indicazione compare nella pagina contro il frontespizio, insieme alla data)
Messina : tipi dell’autore (extra moenia)
[Pisa?] : a spese d’un buon patriotto
(l’indicazione compare in una carta topografica)
[S.l.] : edito dall’autore
[S.l. : a cura dell’autore]
(pubblicazione senza indicazioni di editore; sul verso del frontespizio compare il copyright dell’autore)

4.4.2.2 C. Se la pubblicazione non indica un editore commerciale né presenta l’indicazione di altre figure nella posizione in cui normalmente figura l’editore, ma in altra posizione (di solito in testa al frontespizio) o comunque nelle fonti prescritte compare il nome dell’ente che è presumibilmente responsabile della sua produzione e diffusione, o questo risulta titolare del copyright o del numero standard che identifica la pubblicazione, lo si registra come editore. L’indicazione si racchiude tra parentesi quadre se il fatto che l’ente sia editore della pubblicazione non risulta esplicitamente e si fa seguire in caso di dubbio da un punto interrogativo (par. 4.4.2.5).

Genova : Biblioteca universitaria di Genova
In area 7: In testa al frontespizio: Ministero per i beni culturali e ambientali, Biblioteca universitaria di Genova
(l’ente compare in testa al frontespizio ed è anche titolare dell’ISBN, il luogo compare in basso)
Roma : Associazione italiana biblioteche
(il nome dell’ente compare in testa al frontespizio, mentre in basso compaiono la città e l’indirizzo)
Santa Maria a Monte : Storie locali S. Maria a Monte & dintorni
(il luogo di pubblicazione compare sul frontespizio in basso, il nome dell’associazione editrice in testa e nella pagina a fronte)
Roma ; Grosseto : Ente Maremma
(i luoghi di pubblicazione compaiono sul frontespizio in basso, il nome dell’ente editore in testa alla copertina)
Siena : Consorzio universitario della Toscana meridionale
(il luogo di pubblicazione compare sul frontespizio, il nome dell’ente in copertina, in basso)
[Pisa] : Sezione didattica del Museo di San Matteo di Pisa
(l’ente editore compare in testa alla parte anteriore della cartella – che sostituisce il frontespizio – e sulla parte posteriore, prima dell’indicazione dello stampatore)

4.4.2.2 D. Negli altri casi si riporta come indicazione dell’editore, in ordine di preferenza:

  1. l’indicazione di un distributore, se compare nelle fonti prescritte;
  2. l’indicazione della tipografia (o comunque del responsabile della manifattura), per materiali per i quali non è identificabile una funzione editoriale distinta dalla produzione materiale o quando non si può escludere che le due funzioni siano state svolte insieme.

Nel primo caso, se la funzione non è dichiarata esplicitamente e non si desume dal contesto, si può aggiungere, tra parentesi quadre, la precisazione distributore.

Se nelle fonti prescritte non compare l’indicazione di un editore né di altre figure connesse alla pubblicazione vedi il par. 4.4.2.5; se vi compare l’indicazione del tipografo o responsabile della manifattura e si può escludere che sia responsabile della pubblicazione vedi anche il par. 4.4.5.1.

Uppsala : distributor Uppsala University Library
(sul frontespizio non compare un editore; sul verso compaiono il copyright dell’autore e l’indicazione del distributore, che si riporta come si presenta)
Madrid : distribuidores exclusivos Ediciones iberoamericanas
(sul frontespizio compare solo il luogo di pubblicazione e non risulta un editore; l’indicazione del distributore figura in quarta di copertina)
Caltanissetta : Stab. tip. S. Petrantoni
(manifesto sindacale, in cui compare in calce l’indicazione della tipografia)

4.4.2.3. Più editori

4.4.2.3 A. Se sono indicati più editori (o enti d’altra natura o persone), anche con ruoli diversi ma sullo stesso piano o legati tra loro, si riportano di seguito, con i relativi luoghi se differenti. Si usa la punteggiatura prescritta se i nomi non sono legati a formare un’espressione unica.

Si possono omettere le indicazioni di editori successivi al primo, se presentati con minore rilievo o molto numerosi, e quelle di distributori o figure diverse. Se non si riporta il nome di editori presentati con lo stesso rilievo del primo l’omissione si segnala con l’espressione etc. (o suoi equivalenti in altre scritture), tra parentesi quadre.

Firenze : Pagnini e Martinelli : Regione Toscana
Chicago and London : The University of Chicago Press ; Milano : Ricordi
Milano : Mondadori ; [Firenze] : Regione Toscana
[Firenze] : Giunta regionale toscana ; Milano : Editrice bibliografica
[Roma] : Fondazione Lorenzo Valla ; [Milano] : Mondadori
[Pesaro] : Ente Olivieri : Fondazione Cassa di risparmio di Pesaro
Ottawa : Canadian Library Association ; London : Library Association Publishing ; Chicago : American Library Association
oppure
Ottawa [etc.] : Canadian Library Association [etc.]
Prato : Alberghetti
oppure
Prato : Alberghetti ; Torino : Success. Negro ; Napoli : F. Bicchierai
(l’omissione degli altri luoghi e editori non si segnala perché compaiono con minore rilievo rispetto al primo)
Milano : Melodram ; [Roma] : Discoteca di Stato : Italsiel
(le tre indicazioni si presentano di seguito e sullo stesso piano, anche se probabilmente riguardano funzioni diverse)
[Roma] : Stampa alternativa & Associazione giocolieri e dintorni
Trajecti ad Rhenum : apud Franciscum Halmam, Guiljelmum vande Water, Bibl.
(i due nomi sono legati da una graffa)
Passignano sul Trasimeno (PG) : Arti decorative italiane ; Perugia : Morlacchi
(i due editori si presentano insieme sulla fonte primaria; all’interno compare l’indicazione di Morlacchi come distributore non esclusivo, che si trascura)
Madrid : Razón y fe
(si può omettere l’indicazione che segue sul frontespizio: Exclusiva de venta Ediciones Fax)

4.4.2.3 B. Si riportano anche eventuali espressioni che distinguono o limitano i ruoli svolti.

Firenze : Nardini per la Banca toscana
Slough : published for the Schools Council by Foulsham Educational
Carlton : Melbourne University Press on behalf of the Australian Humanities Research Council
Harmondsworth : Penguin Books : in association with Secker & Warburg
London & New York : Bowker : in association with the London School of Economics
London : printed by order of the Trustees, sold at the British Museum and by Longmans & Co. [etc.]
Venetiis : typis Joannis Baptistae Pasquali : aere auctoris
A Parme : chez l’auteur : de l’imprimerie de Philippe Carmignani
Pescarenico di Lecco (Como) : stampato a cura dell’autore nella Tipolitografia Beretta
Roma : Stampa alternativa ; [Viterbo] : distribuzione Nuovi equilibri
[Bellinzona] : Stato del Cantone Ticino : distribuzione Casagrande
Milano : BMG Ricordi ; Colognola ai Colli (VR) : distribuzione esclusiva Demetra
[Roma] : Serraglio edizioni musicali : distribution Sony Music Entertainment (Italy)
Napoli : presso Domenico Sangiacomo : si vende nel Gabinetto letterario al largo del Gesù nuovo

4.4.2.3 C. Non vanno considerate indicazioni di più editori le denominazioni di un’unica casa che comprendono più nomi e le formulazioni nelle quali compaiono sia la ditta o insegna sia il nome del titolare o gestore (o di più persone), o comunque informazioni che si riferiscono a un’unica entità.

Torino : Rosenberg & Sellier
(casa editrice la cui denominazione è costituita da due nomi associati)
Torino : Bollati Boringhieri
Milano : Baldini Castoldi Dalai
Napoli : Esselibri-Simone
Torino : Einaudi-Gallimard
Roma : Istituto poligrafico e Zecca dello Stato, Libreria dello Stato
Milano : Il Saggiatore
(sul frontespizio la casa editrice compare come il Saggiatore di Alberto Mondadori Editore)
Milano [etc.] : Società editrice Dante Alighieri di Albrighi, Segati & C.
Roma : Tipografia Elzeviriana di Adelaide ved. Pateras
Paris : Librairie des sciences politiques et sociales Marcel Rivière et C.ie
München : Münchner Verlag bisher F. Bruckmann Verlag
(il nome della casa editrice è accompagnato dalla denominazione precedente, che può essere opportuno riportare)
In Roma : nella Stamperia di Pallade, appresso Niccolò e Marco Pagliarini
In Padova : nella Stamperia del Seminario, appresso Gio: Manfrè
Parmae : in aedibus Palatinis, typis Bodonianis
Lugano : si vende in Venezia al Secolo delle Lettere da Giuseppe Bettinelli
In Roma : a spese di Antonio de’ Rossi, e si vende dal medesimo alla chiavica del Bufalo

4.4.2.3 D. Si riporta anche l’indicazione di un secondo editore che compare in fonti complementari (p.es. un altro frontespizio, un’antiporta o la copertina). Non vanno considerate indicazioni di un secondo editore e si trascurano, invece, quelle che indicano semplicemente il detentore del copyright (p.es. un ente o, nelle edizioni pubblicate su licenza, l’editore originale, il cui nome può comparire su un altro frontespizio a fronte).

Brescia : Paideia ; Roma : Urbaniana University Press
(pubblicazione della collezione Studia Urbaniana che presenta due frontespizi a fronte, con diversa indicazione dell’editore: si riporta per prima quella che compare sul frontespizio di destra)
[Roma] : ACEC ; Cantalupa (Torino) : Effatà
(sul frontespizio figura solo l’ACEC (Associazione cattolica esercenti cinema), mentre sul verso e nella pagina a fronte compare l’editore commerciale, a cui appartengono il copyright e l’ISBN della pubblicazione)
Larciano : Museo civico di Larciano ; Pescia : Benedetti
(sul frontespizio compaiono il luogo di pubblicazione, in basso, e l’ente editore, in testa; in quarta di copertina compare l’indicazione Edizioni Benedetti Pescia)
ma
[Vicenza] : Pozza
(sul frontespizio compare Neri Pozza editore, mentre nell’indicazione di copyright, nella pagina a fronte, compare solo l’Accademia Olimpica)
Pisa : ETS
(sul frontespizio compare solo Edizioni ETS mentre come detentore del copyright, sul verso del frontespizio, risulta solo la Biblioteca universitaria di Pisa)
Milano : Vallardi
(indicazione di editore sul frontespizio di una pubblicazione del 1994; nell’indicazione di copyright compare invece soltanto Garzanti, casa allora titolare del marchio Vallardi, che si trascura, analogamente a quanto indicato nel par. 4.4.2.1 D)
Milano : TEA
(edizione su licenza, in cui come detentore del copyright, sul verso del frontespizio, compare la casa editrice Nord)
Milano : Mondadori
(edizione su licenza; nella pagina contro il frontespizio è indicato l’editore originale, Einaudi)

4.4.2.4. Variazioni dell’editore nelle pubblicazioni in più unità

Se l’editore (o gli editori o altre figure) varia tra le parti di una pubblicazione in più unità si riporta l’indicazione che compare nella prima unità e si segnalano in nota le variazioni, in forma generica se sono numerose o se sono riportate nelle descrizioni delle singole unità (par. 4.7.4 B e 5.2.4).

Milano : Editrice bibliografica
In area 7: Dal vol. 4: Perugia : Guerra; dal vol. 6: Perugia : Volumnia
(se i singoli volumi sono descritti individualmente nell’area 7 si può indicare soltanto L’editore varia)
Firenze : Giunta regionale toscana : La nuova Italia
In area 7: Dal vol. 4: [Firenze] : Giunta regionale toscana ; Scandicci : La nuova Italia; dal vol. 6: [Firenze] : Giunta regionale toscana ; Milano : Editrice bibliografica
Forlì : Luigi Bordandini
In area 7: Dal vol. 20: Firenze : Olschki
(se si preferisce si può riportare come indicazione dell’editore la forma prevalente, indicando in nota che i primi volumi sono stati pubblicati da un editore diverso)
Pisa : Giardini
In area 7: Nei vol. 8-9 e 11-13: Pisa ; Roma : Istituti editoriali e poligrafici internazionali
(la pubblicazione è tornata poi all’editore iniziale)
Siena : Nuova immagine
In area 7: Dal 1999: Bologna : Il Mulino
(pubblicazione periodica; la variazione decorre dal vol. 5 (1999), n. 1)
Torino : Bottega d’Erasmo
In area 7: Dal 1986: Alessandria : Edizioni dell’Orso; dal 1990: Firenze : Olschki
Firenze : La nuova Italia
In area 7: Editore dal 1990: Ponte alle Grazie; dal 1993: Giunti
(il luogo di pubblicazione non è variato)
Milano : Myself print
In area 7: L’editore varia in: Verona : Anterem
(forma della nota se non si conosce la decorrenza della variazione)
Bologna : Calderini
In area 7: L’editore varia
(pubblicazione in corso, i cui volumi non escono nell’ordine numerico e presentano indicazioni diverse, riportate nelle relative descrizioni; non è necessario specificare che variano anche i relativi luoghi di pubblicazione)

4.4.2.5. Mancanza del nome dell’editore

Se nelle fonti prescritte non compare l’indicazione di un editore (cfr. il par. 4.4.2.2) lo si riporta tra parentesi quadre se è desumibile da altre parti della pubblicazione o da fonti esterne, indicando in nota, se possibile, la fonte (par. 4.7.4 A). Se l’attribuzione è incerta la si fa seguire da un punto interrogativo. Per le indicazioni desumibili da marche editoriali o tipografiche nelle pubblicazioni antiche vedi il par. 4.4.0.5 E.

Se non è possibile indicare un editore, anche probabile, si riporta tra parentesi quadre l’abbreviazione s.n. (sine nomine, senza nome), o il suo equivalente in un’altra scrittura. Ulteriori informazioni si possono aggiungere in nota (par. 4.7.4 A).

Bassano : [Giuseppe Remondini e F.i stampatori di Venezia]
In area 7: Nome dell’editore nella licenza di stampa
Amstelodami : [Ludovicus Elzevirius]
In area 7: Nome dell’editore nella dedicatoria
A Lausanna : a richiesta universale [i.e. Livorno : Marco Coltellini]
(attribuzione desunta da una fonte esterna, che si indica in nota)
Londra [i.e. Pavia?] : [Baldassare Comino?]
Cosmopoli [i.e. Firenze] : [s.n.]  
In Firenze : [s.n.]
A Cythere : aux dépens du loisir
In area 7: Probabilmente stampato in Francia, forse a Parigi
[S.l. : s.n.]
In area 7: Forse stampato a Bologna da Alessandro Benacci, cui sembra appartenere il materiale tipografico
[Б.м. : б.и.]

4.4.2.6. Nome dell’editore falso, errato o immaginario

Se il nome dell’editore indicato è falso, errato o immaginario lo si fa seguire, se possibile, da quello dell’editore reale, tra parentesi quadre, seguito da un punto interrogativo se non è certo. Se non si conosce l’editore reale si può segnalare in nota che l’indicazione è falsa. Si indica in nota, quando opportuno, la fonte da cui è ricavata l’informazione (par. 4.7.4 A).

Per indicazioni false o immaginarie che coinvolgono anche la data vedi il par. 4.4.4.4.

Nelle riproduzioni l’indicazione dell’editore originale, se anch’essa riprodotta, non si considera un’indicazione falsa o errata, ma si segnala in nota con le altre informazioni sulla pubblicazione originale (par. 4.7.2.3).

Friburgo : presso Innoc. Teodorico Hautt [i.e. Genova : Franchelli?]
A Cologne : chez Pierre Marteau
In area 7: Forse stampato in Olanda
Eleutheropoli : extra plateam obscuram, sine privilegio auctoris, absque ubi & quando, 1678 (In Horto Hesperidum : typis Adami Evae Terrae filii)
In area 7: Data dal colophon
(edizione stampata secondo alcuni a Londra, secondo altri ad Amsterdam: le attribuzioni si possono indicare in nota)