Guida materiale cartografico/Appendici/Glossario

Da GuidaSBN.
Home > Guida materiale cartografico > Appendici > Glossario
Principali meridiani di riferimento rispetto a Greenwich
Il titolo di questa voce non è corretto per via delle caratteristiche del software MediaWiki. Il titolo corretto è Guida alla catalogazione in SBN – Materiale cartografico.

Glossario

Tipologie dei materiali cartografici[1]

atlante 
1) volume composto da una raccolta sistematica di carte, che può essere corredato di testo, tavole, diagrammi, ecc. Un atlante può essere una pubblicazione indipendente, oppure può essere pubblicato insieme ad uno o più volumi di testo; 2) raccolta di carte composte per essere riunite in volume.
atlante del cielo 
atlante che rappresenta gli oggetti principali dei due emisferi celesti, riportandone nomi o numeri di identificazione, posizioni e luminosità.
atlante fattizio 
opera composita, formata da una raccolta di carte pubblicate precedentemente alla formazione dell’atlante stesso.
atlante idrografico 
atlante composto da carte che descrivono l’idrografia fluviale o marina di un paese o di una regione.
atlante linguistico 
atlante che offre una visione spaziale simultanea di uno o più fenomeni linguistici (lessicali o morfologici o anche fonetici), attraverso un congruo numero di carte regionali o nazionali.
atlante muto 
atlante privo di indicazioni toponomastiche, finalizzato alle attività didattiche.
atlante nautico 
atlante composto da carte nautiche e da ogni carta speciale adibita alla navigazione marittima, soprattutto storiche.
atlante storico 
atlante che illustra le condizioni geografiche di un dato territorio in epoche passate, in relazione agli aspetti fisici, agli insediamenti umani ed alle divisioni politiche, ma anche ai fenomeni ed agli avvenimenti accaduti o supposti accadere.
atlante tematico 
atlante realizzato per illustrare determinati temi o concetti, attraverso apposite carte tematiche.
cabrèo 
rappresentazione grafica dei beni appartenenti ad amministrazioni ecclesiastiche o signorili, disegnata in scala, che indica i confini di proprietà e le loro suddivisioni, i dati necessari alla descrizione e all'identificazione delle unità terriere rappresentate; si differenzia da una mappa o da una carta topografica in quanto non contiene necessariamente tutti i dati fisici e culturali del territorio rappresentato.
carta (geografica) 
1) La carta è una rappresentazione grafica, geometrica, approssimata, ridotta e simbolica della superficie terrestre o di parte di questa sul piano "che facilita la comprensione spaziale di cose, concetti, condizioni, processi o eventi nel mondo umano"[2]; 2) può riferirsi anche alla superficie di un altro corpo celeste.
carta topografica 
carta il cui scopo principale è di rappresentare le caratteristiche planimetriche ed altimetriche di luoghi della superficie terrestre nel modo più accurato possibile, in rapporto alle limitazioni imposte dalla scala, mediamente compresa tra 1:200.000 e 1:5.000.
carta corografica 
carta il cui scopo principale è di rappresentare le caratteristiche planimetriche ed altimetriche di regioni terrestri nel modo più accurato possibile, in rapporto alle limitazioni imposte dalla scala, mediamente compresa tra 1:1.000.000 e 1:200.000.
carta geografica 
carta il cui scopo principale è di rappresentare le caratteristiche planimetriche ed altimetriche della Terra intera o di sue grandi parti nel modo più accurato possibile, in rapporto alle limitazioni imposte dalla scala inferiore a 1:1.000.000.
carta aeronautica 
carta impiegata nella navigazione aerea.
carta aeromagnetica 
carta indicante le anomalie magnetiche, rilevate con magnetometro posto su vettore aereo.
carta archeologica 
carta indicante la posizione e l’eventuale descrizione planimetrica di reperimenti archeologici.
carta automobilistica 
detta anche carta stradale, carta tematica riguardante la rete stradale di un paese o di una regione, con indicazione delle caratteristiche principali di ciascun tipo di strada, ad uso degli automobilisti, dei motociclisti e degli autotrasportatori.
carta batimetrica 
carta indicante le curve di profondità (isobate) di fiumi, lagune e determinati bacini lacustri e marini.
carta del cielo 
rappresentazione in piano dell’emisfero boreale o dell’emisfero australe o di parte di essi, con indicazione dei principali corpi celesti e dei relativi nomi.
carta diagrammatica 
rappresentazione grafica impiegata per illustrare la distribuzione spaziale di uno o più fenomeni, attraverso punti, linee, poligoni, colori e tratteggi. Il termine viene impiegato anche per rappresentazioni cartografiche molto semplificate o schematiche (grafo della metropolitana, grafo della rete ferroviaria, etc.).
carta economica 
carta indicante le caratteristiche economiche complessive o singoli fatti economici di date regioni.
carta etnica 
carta indicante la distribuzione, in una data epoca, delle diverse popolazioni, o dei diversi tipi di abitazione, di religione, ecc.
carta fisica 
carta indicante le forme ed i fenomeni fisici della superficie terrestre o di altri corpi celesti o di loro parti.
carta geofisica 
carta indicante determinate caratteristiche o fenomeni della superficie terrestre, come quelli geologici, magnetici, meteorologici.
carta geologica 
carta che, attraverso una rappresentazione simbolica ed apposite note illustrative, indica la natura, l’età, la distribuzione e l’estensione delle litologie e dei depositi superficiali di una regione, considerata priva di suolo e di copertura vegetale, con informazioni sulla tettonica, sulla geometria dei corpi e con interpretazione dei rapporti strutturali tra le varie unità.
carta geomorfologica 
carta indicante, oltre alle informazioni litologiche e tettoniche, anche l’interpretazione genetica delle forme del rilievo, in base ai principali processi che le hanno determinate.
carta idrografica 
carta indicante le caratteristiche idrografiche di fiumi o di mari appartenenti ad una data regione.
carta in più fogli 
carta normalmente realizzata nell’ambito di un singolo progetto cartografico, sia per essere fisicamente ricomposta in una sola entità attraverso operazioni di mosaicatura (quando il numero di elementi cartografici che la compongono è limitato), sia per essere consultata in fogli singoli o parzialmente mosaicati (quando il numero degli elementi cartografici è particolarmente elevato). È, ad esempio, assai frequente il caso che tali carte siano pubblicate simultaneamente o entro un breve lasso di tempo, con l'identica data di pubblicazione e/o di situazione per tutti i fogli da uno e sempre identico editore, produttore o ente di emissione. Alla stessa maniera eventuali aggiornamenti, ristampe e riedizioni vengono effettuate nello stesso tempo, con la medesima data per tutti i fogli (ma questo caso non si applica alle opere cartografiche antiche). Alcune particolari caratteristiche lasciano spesso intendere come un gruppo di elementi cartografici compongano in realtà una carta in più fogli. Tali caratteristiche possono comprendere la presenza di un titolo complessivo per tutti i fogli, o un titolo e/o un altro testo ripartito tra fogli adiacenti in modo tale da comparire per intero soltanto a riunione dei fogli avvenuta, o porzioni di cornici tali da formare una cornice completa soltanto dopo la riunione dei fogli. I singoli fogli possono essere contrassegnati da numeri, da lettere o da altri indicatori. A margine, può comparire talvolta un quadro d'unione che indica la posizione di ogni singolo elemento cartografico, per agevolare il montaggio dell’intera carta.
carta itineraria 
carta generalmente a piccola scala che rappresenta determinate vie di comunicazione fra i luoghi. Se a grande scala, è generalmente destinata all'impiego pedonale (per es., la carta dei sentieri di montagna)
carta linguistica 
carta indicante la distribuzione e diffusione delle lingue di cultura o l’andamento geografico di determinati fenomeni fonetici, morfologici, lessicali di un dato paese o regione.
carta magnetica 
carta indicante le caratteristiche del campo magnetico terrestre ad una data epoca, secondo le sue componenti.
carta muta 
carta fisica priva di indicazioni toponomastiche, finalizzata alle attività didattiche.
carta nautica 
carta impiegata nella navigazione marittima.
carta paleogeografica 
carta che indica la situazione geografica e geomorfologica di una regione, in un determinato periodo geologico.
carta palinspastica 
carta che indica la ricostruzione geografica di un’area il più possibile simile a quella che ha preceduto l’azione deformante e tettonica delle spinte compressive.
carta pedologica 
carta indicante le particolarità principali della parte più superficiale della crosta terrestre.
carta politica 
carta indicante divisioni politiche ed amministrative, entità e distribuzione dei centri abitati.
carta storica 
carta che risale ad un’epoca passata e lontana dal momento attuale.
carta stradale 
vedi carta automobilistica.
carta strutturale 
carta ad isolinee, che indica l’andamento della superficie di una struttura sepolta.
carta tematica 
carta preparata per rappresentare determinate caratteristiche o concetti.
carta tettonica 
carta che indica l’architettura della parte più superficiale della crosta terrestre, ponendo in particolare evidenza pieghe, faglie, sovrascorrimenti ed i loro rapporti reciproci, nonché l’età, il tipo di rocce e la loro evoluzione genetica.
disegno architettonico 
rappresentazione grafica o pittorica di un edificio che mostra, prima che l'edificio sia costruito, come esso sarà una volta ultimato.
fotopiano 
riproduzione di un fotomosaico controllato, o di una singola fotografia aerea raddrizzata, alla quale sono stati aggiunti nomi, simboli, reticolato e informazioni marginali.
globo celeste 
modello tridimensionale della immaginaria sfera celeste, con la rappresentazione di cerchi fondamentali, costellazioni, stelle.
globo terrestre 
modello tridimensionale della terra, con la rappresentazione di meridiani e paralleli, terre emerse, mari ed oceani.
grafo 
insieme di elementi detti nodi o vertici collegati fra loro da linee chiamate archi o lati o spigoli, che esprimono una relazione esplicita tra loro. Questi elementi lineari e nodali possono rappresentare reticoli ferroviari, stradali, fluviali, qualità, relazioni spaziali, ecc.
immagine telerilevata 
immagine prodotta da sistemi di scansione aviotrasportati o collocati su piattaforme satellitari.
mappa 
carta con scala di riduzione tra 1:5.000 e 1:500; più genericamente, diagramma disegnato in scala che rappresenta i confini terrieri e le loro suddivisioni, e nel quale compaiono tutti i dati necessari alla descrizione e all'identificazione delle unità terriere rappresentate; si differenzia da una rappresentazione cartografica vera e propria, in quanto non contiene necessariamente dati culturali, di bonifica, del rilievo.
mappa catastale 
carta che rappresenta la figura geometrica dei possessi fondiari e delle particelle in cui i possessi stessi vengono idealmente scomposti.
mappamondo 
carta in scala inferiore ad 1:50.000.000, che rappresenta la configurazione geografica dell'intera superficie terrestre (detta anche planisfero), divisa generalmente in due emisferi (orientale ed occidentale).
materiale allegato 
qualsiasi materiale che accompagni le parti principali della pubblicazione descritta e destinato ad essere usato con questa.
modello 
criterio generale di rappresentazione geometrica di oggetti e fenomeni (geografici e non), attraverso elementi che sono di natura diversa da quelli che riproduce, ma che evocano somiglianze con questi e mantengono un rapporto analogico complessivo rispetto alla realtà a cui si riferiscono.
ortofoto 
fotografia aerea a scala uniforme sulla quale possono essere effettuate precise misurazioni delle distanze orizzontali. La prospettiva centrale della fotografia originale viene trasformata in proiezione ortogonale per mezzo di adeguati procedimenti di raddrizzamento, realizzabili sia per via analogica che digitale.
ortofotomosaico 
fotopiano derivato da un fotomosaico di ortofoto.
panorama 
rappresentazione prospettica del territorio, nella quale il dettaglio è raffigurato come se fosse proiettato su un piano verticale oppure sulla superficie interna di un cilindro centrato verticalmente sull'osservatore.
pianta 
1) proiezione ortogonale sul piano orizzontale di un oggetto, di un edificio, di un terreno, o di una città; 2) in cartografia, carta con scala maggiore di 1:500.
pianta catastale 
pianta di edificio o di una sua porzione nel rapporto di 1:100 o 1:200, con indicazione della sua ubicazione, del proprietario, della distribuzione dei vari ambienti che lo compongono e degli identificativi catastali (foglio di mappa, partita, particella, subalterno).
pianta di città 
pianta a grande scala di una città, comprendente strade, edifici principali e altre caratteristiche urbane.
planisfero 
1) rappresentazione della sfera del cielo su un piano in proiezione stereografica equatoriale; 2) rappresentazione cartografica dell'intera superficie terrestre su una superficie piana. Vedi anche mappamondo.
plastico 
rappresentazione tridimensionale in scala di una porzione di superficie terrestre o di altro corpo celeste. Un plastico composto per mostrare le caratteristiche sia fisiche che culturali della superficie della terra viene a volte definito plastico topografico.
profilo 
in ambito geografico si individua con tale termine una sezione in proiezione verticale di porzioni della superficie terrestre, lunare o di altri pianeti.
Es.: profilo geologico: rappresentazione grafica della costituzione geologica di una regione, mediante un disegno a sezione verticale; profilo fluviale: sezione di un fiume, con le quote dei territori che via via percorre, dalla sorgente alla foce.
quadro d'unione 
indice, generalmente costituito da una carta semplificata, che mostra la posizione e il sistema di numerazione degli elementi cartografici che coprono una determinata area.
raccolta 
1) se di un solo autore: tre o più opere indipendenti, o parti di esse, pubblicate insieme. Se di più autori: due o più opere indipendenti, o parti di esse, pubblicate insieme e non scritte per la stessa occasione o per la pubblicazione della quale si tratta; 2) insieme artificioso di manoscritti o di documenti dedicati allo stesso tema, persona, fatto o tipo di archivio; 3) corpus di manoscritti o di carte anche stampate che hanno la stessa fonte.
schizzo cartografico 
carta assai semplificata, disegnata a mano libera, che conserva tuttavia i rapporti spaziali ma non la scala.
sezione 
rappresenta un oggetto o un edificio in scala, come se uno o più piani regolari ne avessero tagliato una parte, che viene esclusa dalla rappresentazione al fine di mettere in evidenza parti altrimenti nascoste in una normale visione prospettica o assonometrica. Le sezioni più comuni sono quelle orizzontali (pianta) e verticali (spaccato). A volte più sezioni vengono combinate con un’assonometria e in quel caso si parla di spaccato assonometrico.
spaccato 
disegno che rappresenta i fenomeni come se fossero proiettati orizzontalmente su una superficie verticale. Il termine è impiegato soprattutto in architettura.
tavola 
materiale illustrativo, con o senza testo esplicativo, che si presenta in una pagina che non fa parte di una sequenza di pagine contenenti esclusivamente o prevalentemente testo.
veduta a volo d'uccello 
rappresentazione del territorio in prospettiva, per come può essere vista da un punto elevato sulla superficie della terra, sulla quale i dettagli sono rappresentati come se fossero proiettati su un piano obliquo.


Note

  1. Per la redazione del presente glossario si è fatto riferimento ai seguenti testi: International Cartographic Association. Commission II, Multilingual Dictionary of Technical Terms in Cartography, Wiesbaden, Franz Steiner Verlag, 1973; International Federation of Library Associations and Institutions, ISBD(CM): International Standard Bibliographic Description for Cartographic Materials, London, IFLA International Office for UBC, 1977 (ed. it.: Roma, ICCU, 1992); Aldo Sestini, Cartografia generale, Bologna, Pàtron 1981; Cartographic Materials. A Manual of Interpretation for AACR2. Prepared by the Anglo-American Cataloguing Committee for Cartographic Materials, Chicago, American Library Association - Ottawa, Canadian Library Association - London, The Library Association, 1982; Appunti di cartografia, a cura di Piero Bencini, Firenze, IGM, 1985; Cartographical Innovations. An International Handbook of Mapping Terms to 1900, edited by Helen M. Wallis and Arthur M. Robinson, s.l., published by Map Collector Publications Ltd. in association with the International Cartographic Association, 1987; Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche, Guida alla catalogazione in SBN. Pubblicazioni monografiche. Pubblicazioni in serie, Roma, ICCU, 1995; Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche, Linee guida per la digitalizzazione del materiale cartografico, a cura del Gruppo di lavoro sulla digitalizzazione del materiale cartografico, ICCU, Roma, 2006.
  2. The History of Cartography, Edited by John Brian Harley and David Woodward, vol. I, Preface, p. XVI, Chicago University Press, 1987.