Titolo uniforme musicale/Avvertenze

Da GuidaSBN.
Versione del 28 ott 2020 alle 18:50 di Massimo Gentili-Tedeschi (Discussione | contributi) (Massimo Gentili-Tedeschi ha spostato la pagina Avvertenze a Titolo uniforme musicale/Avvertenze senza lasciare redirect)

Home > Titolo uniforme musicale > Avvertenze
Presentazione Capitolo 0 - Introduzione
Il titolo di questa voce non è corretto per via delle caratteristiche del software MediaWiki. Il titolo corretto è Titolo uniforme musicale: norme per la redazione.

Avvertenze

(cfr. REICAT 0.8)

Segni convenzionali e abbreviazioni usati nelle norme

(cfr. REICAT 0.8.1)

A. Nelle norme sono usate, oltre alle abbreviazioni da impiegare anche nei cataloghi (cfr. REICAT Appendice A), alcune abbreviazioni utili per la presentazione degli esempi:

facolt.      facoltativo
i.c.          intestazione coordinata
i.p.          intestazione principale
i.s.          intestazione secondaria
t.coll.u.    titolo collettivo uniforme
t.u.          titolo uniforme
t.u.m.      titolo uniforme musicale

B. Sono impiegati inoltre i segni convenzionali d’uso internazionale per i rinvii e i richiami (cfr. REICAT 0.4.3.6):

>            rinvio (vedi)
<            rinvio (vedi) da
>>          richiamo (vedi anche)
<<          richiamo (vedi anche) da

Negli esempi sono mostrati solo i rinvii o i richiami che conducono alla forma presentata nell’esempio stesso (non quelli inversi).

C. Negli esempi che riportano la descrizione bibliografica di manoscritti si è utilizzata la barra verticale ( | ) per indicare interruzione di linea nella trascrizione.

Rimandi

(cfr. REICAT 0.8.2)

Per comodità di consultazione quando nel testo si fa riferimento a una situazione o a un tipo di trattamento, etc., viene aggiunta l’indicazione del relativo capitolo o paragrafo (p.es. par. ..., cfr. il par. ..., vedi il par. ...).

I rimandi ad altre regole sono in questa forma:

  • rimandi a Regole italiane di catalogazione: REICAT, a cura della Commissione permanente delle regole italiane di catalogazione. - Roma : ICCU, 2009:
REICAT n. del paragrafo
REICAT 0.1.1
In tutti i paragrafi basati sulle REICAT si sono evidenziati i relativi riferimenti, nella forma (cfr. REICAT …).
  • rimandi a Requisiti funzionali per record bibliografici: rapporto conclusivo, edizione italiana, a cura dell’Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche. - Roma : ICCU, 2000:
FRBR n. del paragrafo
FRBR 3.2.1
  • rimandi a Guida alla catalogazione in SBN musica. Musica e libretti a stampa, registrazioni sonore, video e risorse elettroniche musicali, Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche. - Roma : ICCU, 2012:
GSM n. della parte in numeri romani, n. del paragrafo (separati da punto, senza spazio)
GSM n. della parte, n. del paragrafo Titolo della voce alfabetica n. del paragrafo
GSM I.3 M1A1
GSM II.3.1
GSM I.4.2 Titolo uniforme musicale 1.2

Esempi

(cfr. REICAT 0.8.3)

A. Gli esempi hanno lo scopo di illustrare le norme e sono spesso accompagnati da didascalie che forniscono ulteriori informazioni sul caso o spiegano i motivi della soluzione mostrata.

Gli esempi sono formulati sulla base delle norme nel loro insieme, non del solo paragrafo in cui compaiono, e in alcuni casi includono elementi trattati in punti successivi, a cui si rinvia.

Sono stati inclusi anche esempi complessi o di soluzione controversa, per i quali si suggeriscono interpretazioni o modalità di applicazione. Le didascalie, comunque, sono intese come un aiuto per l’interpretazione delle norme e non costituiscono ulteriori norme o estensioni delle norme vere e proprie.

B. Gli esempi presentano in genere solo gli elementi pertinenti alla singola norma o necessari per la comprensione.

Non vengono forniti i dati completi della risorsa utilizzata, che è in genere rintracciabile, utilizzando gli elementi riportati, nei maggiori cataloghi italiani accessibili in rete. In parecchi casi i dati riportati si applicano a più risorse, le cui differenze non sono rilevanti per l’esempio.

Gli elementi di descrizione bibliografica riportati sono presentati secondo le norme comprese nella Parte I delle REICAT e nella Guida alla catalogazione in SBN. Musica ma non vanno intesi come una descrizione bibliografica compiuta. Gli esempi sono stati redatti di norma esaminando direttamente le risorse ma in alcuni punti sono state utilizzate registrazioni bibliografiche desunte da cataloghi.

Se più esempi successivi presentano situazioni analoghe la didascalia che accompagna il primo non viene ripetuta.

C. Negli esempi di titoli uniformi e intestazioni le qualificazioni figurano quando sono richieste nel caso illustrato o, a scopo esemplificativo, quando il loro impiego sarà necessario in molti cataloghi per la frequenza di titoli uguali. Per le norme relative vedi il par. 3.2.2.5 e REICAT 9.3, 15.3 e 16.3.

I rinvii e i richiami tra titoli uniformi o intestazioni sono mostrati solo quando è necessario per la comprensione o per illustrare la singola norma e hanno carattere esemplificativo, non esaustivo. Per le norme relative vedi REICAT 9.6, 15.4 e 16.4.

Negli esempi il titolo uniforme in forma accettata è scritto in grassetto. La responsabilità principale collegata al titolo uniforme è riportata preceduta da spazio, barra, spazio; eventuali ulteriori responsabilità sono mostrate solo quando necessarie per illustrare gli esempi specifici.