Reicat/Parte III/Capitolo 17/17.4/17.4.2

Da GuidaSBN.
Versione del 16 mag 2019 alle 12:22 di Marco Sferruzza (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Home > Reicat > Parte III > Capitolo 17 > 17.4 > 17.4.2
17.4.1. Responsabilità dell’ente e responsabilità di persone che ne fanno parte, lo rappresentano o operano per suo conto 17.4.3. Periodici, raccolte e collezioni
Il titolo di questa voce non è corretto per via delle caratteristiche del software MediaWiki. Il titolo corretto è Regole italiane di catalogazione.

17.4.2. Opere in cui sono coinvolti più enti o organi di un ente

Le opere che sono il risultato dell’attività di più enti, anche subordinati o collegati tra loro, si trattano in maniera analoga alle opere in collaborazione (par. 17.2). Sono compresi:

  1. gli accordi formali tra più enti (trattati, convenzioni, contratti, etc.), o tra enti e persone (par. 17.4.2.1);
  2. gli atti di un ente approvati o emanati da un ente diverso (par. 17.4.2.2);
  3. le opere nella cui elaborazione, approvazione o emanazione intervengono enti subordinati o organi di uno stesso ente (par. 17.4.2.3);
  4. le opere elaborate o prodotte da un ente per conto di un altro (par. 17.4.2.4);
  5. le opere per le quali l’ente responsabile è cambiato nel tempo (par. 17.4.2.5).

Per le opere che sono il risultato di una semplice collaborazione tra più enti, che non coinvolge queste problematiche particolari, vedi il par. 17.2. Per le responsabilità relative solo a particolari espressioni di un’opera vedi il cap. 18.

17.4.2.1. Trattati, convenzioni e accordi

Trattati e concordati, convenzioni, accordi, protocolli d’intesa, contratti e altre opere analoghe che sono il risultato di una intesa formale tra più enti (enti territoriali, chiese o altri enti religiosi, organizzazioni internazionali, associazioni, imprese, etc.), o eventualmente tra enti e persone, si trattano come opere in collaborazione.

Se i contraenti sono due o tre si assegna l’intestazione principale a quello nominato per primo, con intestazioni coordinate all’altro o agli altri. Se i contraenti sono più di tre l’opera non ha intestazione principale e si assegna un’intestazione secondaria al contraente nominato per primo (o, se i contraenti sono raggruppati in due o tre parti, al primo di ciascuna parte). Si assegna inoltre un’intestazione secondaria all’Italia se è tra i contraenti. Altre intestazioni sono facoltative.

Per i trattati o accordi che danno vita a un ente e con cui questo regola le sue attività vedi il par. 17.4.0.1 A; per le raccolte di più trattati o opere analoghe vedi il par. 17.4.3 C. Per le variazioni nella presentazione delle responsabilità vedi il par. 17.2.0.

Trattato di amicizia, commercio e navigazione fra la Repubblica italiana e la Repubblica del Panama / a cura del com.te G. Trapani
t.u. Trattato di amicizia, commercio e navigazione fra la Repubblica italiana e la Repubblica del Panama <1965>
i.p. Italia
i.c. Panama
i.s. Trapani, G.
Gli accordi di Osimo : lineamenti introduttivi e testi annotati / [a cura di] Manlio Udina
t.u. Trattato di Osimo <1975>
i.p. Italia
i.c. Jugoslavia
i.s. Udina, Manlio
Il nuovo accordo tra la Santa Sede e la Repubblica italiana : modificazioni al Concordato lateranense
t.u. Accordo che apporta modificazioni al Concordato lateranense <1985>
i.p. Chiesa cattolica
i.c. Italia
Intesa per la conservazione e valorizzazione del patrimonio artistico e storico degli enti ecclesiastici veneti tra Regione del Veneto e Provincia ecclesiastica veneta : Abbazia di Praglia (Padova), 15 ottobre 1994
t.u. Intesa per la conservazione e valorizzazione del patrimonio artistico e storico degli enti ecclesiastici veneti tra Regione del Veneto e Provincia ecclesiastica veneta
i.p. Veneto <Regione>
i.c. Provincia ecclesiastica veneta
Accordo politico programmatico per il governo di centro-sinistra : tra Democrazia cristiana, Partito socialista italiano, Partito socialista democratico italiano, Partito repubblicano italiano
t.u. (senza i.p.) Accordo politico programmatico per il governo di centro-sinistra
i.s. Democrazia cristiana
i.s. (facolt.) Partito socialista italiano
i.s. (facolt.) Partito socialista democratico italiano
i.s. (facolt.) Partito repubblicano italiano
Contratto collettivo nazionale di lavoro per la categoria delle imprese fornitrici di lavoro temporaneo : testo ufficiale : Roma, 28 maggio 1998
(in testa al frontespizio figurano l’ASSOINTERIM, Associazione italiana imprese fornitrici di lavoro temporaneo, e i tre sindacati che hanno sottoscritto il contratto)
t.u. (senza i.p.) Contratto collettivo nazionale di lavoro per la categoria delle imprese fornitrici di lavoro temporaneo
i.s. Associazione italiana imprese fornitrici di lavoro temporaneo
i.s. facoltative per i tre sindacati
ma
Trattato che istituisce la Comunità economica europea
(trattato che istituisce e regola un nuovo ente: cfr. i par. 17.4.0.1 A e 17.4.2.2)
t.u. Trattato di Roma <1957>
i.p. Comunità economica europea
i.s. Italia
i.s. facoltative per gli altri Stati firmatari

17.4.2.2. Atti di un ente approvati o emanati da un ente diverso

Costituzioni, statuti, regolamenti e altri atti con i quali un ente regola o esplica la propria attività hanno come intestazione principale il nome dell’ente stesso anche se approvati o emanati da un’autorità superiore, da enti diversi o da organismi provvisori.

All’ente che ha approvato o emanato l’atto si assegna un’intestazione secondaria se è indicato nella fonte primaria o può costituire comunque un accesso importante per la ricerca.

Statuto della Regione siciliana
(lo Statuto è stato emanato con legge statale, come risulta nell’interno)
t.u. Statuto della Regione siciliana
i.p. Sicilia <Regione>
i.s. (facolt.) Italia
Statuto della Facoltà di giurisprudenza / R. Università degli studi di Firenze
t.u. Statuto della Facoltà di giurisprudenza
i.p. Università degli studi di Firenze. Facoltà di giurisprudenza
i.s. Università degli studi di Firenze
Statuto del R. Istituto superiore agrario e forestale di Firenze : (approvato con R. D. 11 dicembre 1930 anno IX n. 1962, pubblicato nella Gazzetta ufficiale del Regno del 27 aprile 1931 n. 96) / R. Istituto superiore agrario e forestale, Firenze
(statuto di un ente approvato con regio decreto; l’intestazione secondaria per l’Italia si può trascurare)
t.u. Statuto del R. Istituto superiore agrario e forestale di Firenze
i.p. Istituto superiore agrario e forestale <Firenze>
Regolamento della Biblioteca comunale di Faenza
(in testa al frontespizio figura l’indicazione Comune di Faenza)
t.u. Regolamento della Biblioteca comunale di Faenza
i.p. Biblioteca comunale di Faenza
i.s. Faenza
Costituzioni e regole dell’Istituto delle suore di Sant’Anna della Provvidenza / approvate da S.S. papa Gregorio XVI, modificate da S.S. Leone XIII nel 1897
t.u. Costituzioni e regole dell’Istituto delle suore di Sant’Anna della Provvidenza
i.p. Istituto delle suore di Sant’Anna della Provvidenza <Torino>
i.s. Gregorius XVI, papa
i.s. Leo XIII, papa
ma
Riordinamento dell’organizzazione centrale e periferica della Confederazione nazionale dei sindacati fascisti dell’industria e approvazione di nuovi statuti della Confederazione medesima e delle associazioni ad essa aderenti : (R. Decreto 15 dicembre 1932, n. 1879, pubblicato in Supplemento ordinario alla Gazzetta ufficiale n. 25 del 31 gennaio 1933) / [a cura del] Ministero delle corporazioni
t.u. Riordinamento dell’organizzazione centrale e periferica della Confederazione nazionale dei sindacati fascisti dell’industria e approvazione di nuovi statuti della Confederazione medesima e delle associazioni ad essa aderenti
i.p. Italia
i.s. Italia. Ministero delle corporazioni

17.4.2.3. Opere che coinvolgono organi di un ente o enti subordinati

17.4.2.3 A. Un’opera nella cui elaborazione, approvazione o emanazione intervengono organi di un ente o enti subordinati ha come intestazione principale il nome dell’ente nel suo complesso (o dell’ente sovraordinato) se è comunque presentata in suo nome e con la sua autorità.

All’organo o ente subordinato che ha elaborato o preparato l’opera si assegna un’intestazione secondaria se è indicato nella fonte primaria. Se l’organo o ente subordinato è da registrare in forma gerarchizzata (preceduto dal nome dell’ente sovraordinato), l’intestazione secondaria può essere omessa quando non costituisce un accesso importante per la ricerca (p.es. per gruppi temporanei o ad hoc e per organi o uffici senza una rilevante attività propria).

Regolamento per le biblioteche pubbliche governative : approvato con R. Decreto, n. 3464, del 28 ottobre 1885 e modificato con R. Decreto n. 6483 (serie 3ª) del 25 ottobre 1889
(in testa al frontespizio figura il Ministero della pubblica istruzione, che ha elaborato il testo)
t.u. Regolamento per le biblioteche pubbliche governative
i.p. Italia
i.s. Italia. Ministero della pubblica istruzione
Regolamento per le biblioteche per i marinai / Ministero della marina, Direzione generale del Corpo r. equipaggi, Ufficio amministrativo
(regolamento emanato dal Ministro; si può trascurare il nome dell’Ufficio, che presumibilmente ha curato la pubblicazione)
t.u. Regolamento per le biblioteche per i marinai
i.p. Italia. Ministero della marina
The public library service : IFLA/UNESCO guidelines for development / prepared by a working group chaired by Philip Gill on behalf of the Section of Public Libraries
(il gruppo di lavoro che ha preparato il testo non ha un nome che lo identifichi, mentre è opportuna l’intestazione secondaria alla Sezione, responsabile di diverse pubblicazioni)
t.u. The public library service
i.p. International Federation of Library Associations and Institutions
i.c. UNESCO
i.s. International Federation of Library Associations and Institutions. Section of Public Libraries
i.s. Gill, Philip
ISBD(ER) : International standard bibliographic description for electronic resources : revised from the ISBD(CF), International standard bibliographic description for computer files / [International Federation of Library Associations and Institutions] ; recommended by the ISBD(CF) Review Group
(il nome dell’ente compare nella pagina contro il frontespizio; il testo è stato preparato da un gruppo ad hoc, che si può trascurare)
t.u. ISBD(ER) : International standard bibliographic description for electronic resources
i.p. International Federation of Library Associations and Institutions
Catalogo dei periodici correnti di documentazione statistica / a cura dell’Ufficio pubblicazioni ufficiali e statistiche della Biblioteca dell’Università Luigi Bocconi
(il nome dell’Ufficio si trascura)
t.u. Catalogo dei periodici correnti di documentazione statistica
i.p. Università commerciale Luigi Bocconi. Biblioteca

17.4.2.3 B. Non si assegnano di norma intestazioni secondarie:

  1. agli organi dell’ente a cui compete l’approvazione o l’emanazione dell’atto o altro tipo di documento (p.es. le assemblee legislative e i capi di Stato per le leggi, le assemblee dei soci di associazioni e società per gli statuti e altri atti soggetti alla loro approvazione);
  2. agli organi che hanno la rappresentanza dell’ente o funzioni direttive o esecutive, quando agiscono in nome dell’ente nel suo complesso (p.es. presidenti, direttori, sindaci, consigli direttivi o di amministrazione, giunte, etc.).

A questi organi, però, si assegnano intestazioni (principali, coordinate o secondarie), secondo le norme generali, per le opere riguardo alle quali rivestono una responsabilità specifica, non riferibile all’ente nel suo complesso.

Statuto della Regione Emilia-Romagna : note e riferimenti alla legislazione vigente : deliberato dal Consiglio regionale nelle sedute del 1 dicembre 1970 e del 4 marzo 1971, approvato con L. 22-5-1971 n. 342
(l’indicazione del Consiglio, organo legislativo della Regione, si trascura)
t.u. Statuto della Regione Emilia-Romagna
i.p. Emilia-Romagna <Regione>
i.s. Italia
Direttiva 66/400/CEE del Consiglio del 14 giugno 1966 relativa alla commercializzazione delle sementi di barbabietola e relative modifiche
(l’indicazione del Consiglio, organo competente per la direttiva, si trascura)
t.u. Direttiva 66/400/CEE del 14 giugno 1966 relativa alla commercializzazione delle sementi di barbabietola
i.p. Comunità europea
Regolamento della Biblioteca Fardelliana / deliberato dalla Deputazione dell’Ente
(l’indicazione dell’organo a cui compete l’approvazione del Regolamento si trascura)
t.u. Regolamento della Biblioteca Fardelliana
i.p. Biblioteca Fardelliana
Guidelines for online public access catalogue (OPAC) displays : final report, May 2005 / recommended by the Task Force on Guidelines for OPAC Displays ; approved by the Standing Committee of the IFLA Cataloguing Section
(l’indicazione dell’organo esecutivo della Sezione si trascura)
t.u. Guidelines for online public access catalogue (OPAC) displays
i.p. International Federation of Library Associations and Institutions. Cataloguing Section
ma
Atti del Parlamento subalpino
t.u. Atti del Parlamento subalpino
i.p. Sardegna <Regno>. Parlamento
Le regioni e l’Europa : analisi comparata delle diverse realtà istituzionali europee e della loro effettiva influenza nell’ambito del processo decisionale e attuativo delle norme comunitarie / Regione Toscana, Giunta regionale
t.u. Le regioni e l’Europa
i.p. Toscana <Regione>. Giunta regionale

17.4.2.4. Opere elaborate o prodotte da un ente per conto di un altro

Un’opera elaborata o prodotta da un ente per conto di un altro ha come intestazione principale:

  1. il nome dell’ente che l’ha elaborata o preparata, se l’opera è presentata come sua, o comunque l’assunzione di responsabilità dell’altro ente manca o è incerta, oppure
  2. il nome dell’ente per il quale l’opera è stata elaborata e che l’ha approvata o fatta propria, quando è presentata in suo nome.

Si assegna un’intestazione secondaria all’altro ente se è indicato nella fonte primaria; altrimenti l’intestazione è facoltativa.

Per le opere elaborate, approvate o emanate da organi di uno stesso ente o enti subordinati vedi il par. 17.4.2.3; per quelle elaborate o sottoscritte da una o più persone per un ente vedi il par. 17.4.1.

Quadro disaggregato dei flussi finanziari pubblici regionali in Emilia-Romagna nel 1979 : ricerca per conto della Giunta regionale Emilia-Romagna / CIRIEC, Centro italiano di ricerche e d’informazione sull’economia delle imprese pubbliche e di pubblico interesse
t.u. Quadro disaggregato dei flussi finanziari pubblici regionali in Emilia-Romagna nel 1979
i.p. CIRIEC
i.s. Emilia-Romagna <Regione>. Giunta regionale
Consumi Italia ’83 : tradizione e politeismo : secondo rapporto predisposto per conto della SIPRA / CENSIS, Centro studi investimenti sociali
t.u. Consumi Italia ’83
i.p. Censis
i.s. SIPRA
Il direttore e lo staff di direzione come perno del rinnovamento organizzativo della formazione professionale : ricerca realizzata per conto del Ministero del lavoro e della previdenza sociale, Ufficio centrale orientamento e formazione professionale dei lavoratori, Div. IV, ai sensi dell’art. 18 lett. f) della legge 845/78 / CNOS-FAP, Centro nazionale opere salesiane, Formazione aggiornamento professionale ; rapporto redatto da G. Malizia ... [et al.]
t.u. Il direttore e lo staff di direzione come perno del rinnovamento organizzativo della formazione professionale
i.p. Centro nazionale opere salesiane. Formazione aggiornamento professionale
i.s. Malizia, Guglielmo
i.s. Italia. Ufficio centrale orientamento e formazione professionale dei lavoratori
Una strategia per l’ECU / un rapporto preparato dalla Ernst & Young e dal National Institute of Economic and Social Research per conto della Associazione per l’unione monetaria dell’Europa
t.u. A strategy for the ECU
i.p. Ernst & Young <società>
i.c. National Institute of Economic and Social Research
i.s. Association for the Monetary Union of Europe

17.4.2.5. Cambiamenti dell’ente responsabile di un’opera

Al cambiamento dell’ente responsabile di un’opera (compresa la trasformazione di un ente, con cambiamento di denominazione, che dà luogo a una nuova intestazione) corrisponde di norma un’opera nuova e distinta da quella preesistente (cfr. la Parte II, in particolare il par. 11.5).

Tuttavia, se un ente subentra a un altro nella responsabilità di parti successive di una stessa opera di carattere monografico, al nuovo ente si assegna un’intestazione secondaria.

Statuto fondamentale del Regno d’Italia
(edizione dello Statuto albertino, in vigore prima nel Regno di Sardegna e poi nel Regno d’Italia)
t.u. Statuto
i.p. Italia
Catalogue of books printed in the XVth century now in the British Museum
(dalla Part 12, per la trasformazione dell’ente, Catalogue of books printed in the XVth century now in the British Library)
t.u. Catalogue of books printed in the XVth century now in the British Museum
< Catalogue of books printed in the XVth century now in the British Library
i.p. British Museum. Department of Printed Books
i.s. British Library