Reicat/Parte I/Capitolo 2/2.5/2.5.1

Da GuidaSBN.
(Reindirizzamento da REICAT 2.5.1 B)
Home > REICAT 2.5.1 B
2.5.2. Maiuscole
Il titolo di questa voce non è corretto per via delle caratteristiche del software MediaWiki. Il titolo corretto è Regole italiane di catalogazione.

2.5.1. Caratteri speciali e particolarità grafiche

2.5.1 A. Le parole si trascrivono nella forma ortografica in cui si presentano, anche se non più usata (per gli errori vedi il par. 2.7), ma le legature (o politipi, p.es. æ e œ per ae e oe) e le forme grafiche particolari di singole lettere (p.es. la ſ o s lunga) si trascurano. Si riportano invece, se possibile, le lettere distinte in uso in lingue diverse dall’italiano (p.es. ç, ñ, ß, ø, ł, ı).

Nelle pubblicazioni moderne la u per v, la v per u e vv per w si trascrivono secondo l’uso linguistico attuale; per le pubblicazioni antiche vedi il par. 2.5.2 D. Le forme di & (p.es. &) e la nota tironiana ( 7px ) si trascrivono come &. Per i segni abbreviativi o di contrazione vedi il par. 2.5.5.

Quando necessario, comunque, forme grafiche particolari possono essere semplificate. Per le pubblicazioni antiche, se lo si desidera, si possono invece riportare le forme grafiche particolari che siano disponibili (p.es. Æ, æ, ę, ſ, ).

Si ricorda che forme grafiche particolari o l’uso di segni diversi dalle 26 lettere dell’alfabeto latino nella loro forma moderna (p.es. i caratteri æ o &) possono comportare insuccessi nella ricerca: è quindi opportuno prevedere sempre la possibilità di ricerca secondo la grafia più semplice o più moderna.

Dux
(opera di Margherita Sarfatti, il cui titolo compare di solito nella forma DVX)
Res Tudertinae
(collana, che compare nella forma RES TVDERTINÆ)
Maßstab 1:100 000
(indicazione di scala, in cui la prima parola si presenta come Maſsstab)
Libellus de sublimitate / Dionysio Longino fere adscriptus ; recognovit brevique adnotatione critica instruxit D. A. Russell
(sul frontespizio della pubblicazione, del 1968, si legge: LIBELLVS DE SVBLIMITATE DIONYSIO LONGINO FERE ADSCRIPTVS RECOGNOVIT BREVIQVE ADNOTATIONE CRITICA INSTRVXIT D. A. RUSSELL)
Itali@oggi.it
(titolo di un periodico; è opportuno prevedere l’accesso anche dalla forma Italiaoggi.it)

2.5.1 B. Si trascurano altre particolarità grafiche che non si prestino a essere riprodotte nella descrizione (p.es. l’uso di colori o di caratteri di diverso disegno o misura) o che non corrispondano all’uso della lingua (p.es. caratteri spazieggiati o parole che si presentano non separate da spazi ma da cambiamenti di colore o forma). Per le pubblicazioni antiche, o quando si ritiene opportuno, si può segnalare la particolarità in nota.

Quando sono possibili trascrizioni diverse è opportuno prevedere l’accesso anche da quelle non scelte (cap. 13).

Amoressia
(sul frontespizio e in altre parti della pubblicazione la lettera m del titolo è graficamente differenziata dal resto della parola)
Restituzioni 2006 : tredicesima edizione
(sul frontespizio la prima t del titolo e la lettera iniziale del complemento sono rappresentate da un’unica lettera, di corpo maggiore, che si estende su entrambe le righe)
Donne livornesi
(sul frontespizio la parola livornesi è stampata capovolta)
Practical neurology
(titolo di un periodico: sulla fonte primaria le due parole non sono separate da uno spazio ma da un cambiamento di colore)
Baldini & Castoldi
(nome di una casa editrice, che sul frontespizio si presenta come Baldini&Castoldi senza spazi)
ma
Il valzer dei povericristi
(l’espressione povericristi si presenta costantemente come un’unica parola; è opportuno, come nei casi seguenti, un rinvio dalla forma secondo l’uso linguistico ordinario)
Lenuvole
(titolo di una collana dell’editore Mobydick che si presenta costantemente come un’unica parola)