Guida moderno/Descrizione/Collezioni/Aree ed elementi della descrizione/Area del titolo

Da GuidaSBN.
Home > Guida moderno > Descrizione > Collezioni > Aree ed elementi della descrizione > Area del titolo
3.2. Area della pubblicazione, produzione, distribuzione, etc.
Il titolo di questa voce non è corretto per via delle caratteristiche del software MediaWiki. Il titolo corretto è Guida alla catalogazione in SBN – Materiale moderno.

3.1. Area del titolo e dell'indicazione di responsabilità

3.1.1. Titolo

Il titolo della collezione è registrato nella forma in cui compare nella fonte scelta secondo l’ordine di preferenza indicato in 1. Fonti d’informazioni.

La fonte esterna deve essere sempre citata in area 7.

I termini generici che precedono il titolo (Collana, Collezione, Serie, etc.) non si considerano farne parte se non c’è un legame grammaticale o compaiono graficamente staccati o con minore risalto.

La forma non scelta deve costituire un elemento di accesso (vedi Collegamenti, C8D).

*Giallo & nero
(sopra il titolo della collezione compare la parola Collana)
variante del titolo:
*Collana Giallo & nero
ma
*Collana del Centro europeo Giovanni Giolitti per lo studio dello Stato
*Serie gialla

Sigle, numerali o altri simboli presenti nel titolo si trascrivono come si presentano. La forma con l’espressione verbale corrispondente deve costituire elemento di accesso (vedi Collegamenti, C8D).

*Anima & psiche
variante del titolo:
*Anima e psiche
*Junior -10
variante del titolo:
*Junior meno dieci

Le varianti del titolo che compaiono in fonti diverse da quella scelta devono costituire un elemento di accesso (vedi Collegamenti, C8D).

Per la segnalazione di varianti sulle singole unità, vedi M7A.6.

*Quadrante Laterza
variante del titolo:
*Quadrante
*QL
(il titolo della collezione compare nella forma Quadrante Laterza nell’occhietto, come Quadrante in copertina e con la sigla QL sul dorso)
*Quaderno modenese
variante del titolo:
*Quaderni modenesi
(il titolo della collezione è formulato al singolare, nell’occhietto, e si riporta come si presenta; nell’elenco dei titoli della collana, nel risvolto posteriore della sopraccoperta, compare la forma Quaderni modenesi)

3.1.1.1. Variazioni in unità diverse appartenenti alla stessa collezione

a) Variazioni minori che non richiedono una nuova descrizione

In presenza di variazioni minori, non verrà creata una nuova descrizione, ma se il cambiamento diventa costante tale forma verrà adottata come base della descrizione. La forma non scelta deve costituire un elemento di accesso (vedi Collegamenti, C8D).

Si considerano variazioni minori:

  • l’aggiunta, eliminazione o variazione di articoli, preposizioni, congiunzioni e segni di punteggiatura;
  • le variazioni grammaticali (p.es. tra singolare e plurale);
  • le variazioni nella grafia (p.es. tra ortografie diverse di una stessa parola, tra parole staccate, unite o legate da un trattino, tra un simbolo o segno speciale e l’espressione verbale corrispondente, o tra numeri o date espressi in lettere oppure in cifre arabe o romane);
  • la sostituzione di una sigla (o altra forma abbreviata) alla forma estesa, o viceversa, sia quando costituisce il titolo sia quando ne fa parte (p.es. indicando l’ente responsabile dalla collezione);
  • aggiunte, eliminazioni o sostituzioni di parole del titolo, che non rientrino nei casi sopra indicati, o mutamenti del loro ordine, se restano invariate le prime cinque parole del titolo (escluso l’eventuale articolo iniziale) e non cambia sostanzialmente il suo significato;
  • la variazione dell’ordine dei titoli paralleli;
  • l’alternarsi di titoli in lingue diverse secondo uno schema regolare o occasionalmente.
Le *mostre del Palazzo ducale
variante del titolo:
Le *mostre di Palazzo ducale
(la collezione compare anche nella forma Le mostre di Palazzo ducale)
*Economia della cultura e dell’informazione
variante del titolo:
*Economia della cultura & dell’informazione
(la collezione compare anche nella forma Economia della cultura & dell’informazione, in alcune risorse)

Se il nome di un ente fa parte del titolo o è riportato come indicazione di responsabilità si considerano cambiamenti minori, oltre a quelli che rientrano nelle indicazioni precedenti sulle variazioni del titolo, quelli specificati per i nomi di enti (vedi REICAT 16.0.3.1).

b) Variazioni che richiedono una nuova descrizione

In presenza di variazioni diverse da quelle sopra elencate verrà creata una nuova descrizione (vedi anche S0G.1). Per il collegamento tra le due collezioni, vedi Collegamenti, C4C.

*Studi del centro Siciliano Sturzo e dell'Istituto Gramsci siciliano
continua con:
*Studi dell'Istituto Gramsci siciliano
*Quaderni di schede di aggiornamento
continua con:
*Quaderni Eutekne

3.1.1.2. Titolo di collezione non presente nella risorsa

Il titolo di collezione non presente nella risorsa, ma reperibile in fonti esterne, può essere collegato alla notizia segnalandone la fonte in area 7 (vedi Collegamenti, M1C).

*Aniello Barchetta : note biografiche sul violinista compositore / Michele Schioppa
In area 7: Il titolo di collezione e il numero di sequenza si ricavano dal piano della collezione presente nel volume n. 9
(il titolo della collezione Pubblicazione dell’associazione / Associazione culturale musicale Aniello Barchetta e il numero di sequenza [2] non compaiono sulla risorsa ma si ricavano dall’elenco dei titoli della collezione stampato alla fine del volume n. 9)

3.1.1.3. Titoli paralleli

Se il titolo della collezione appare nella fonte prescritta in più di una lingua si riporta come primo elemento la forma che compare con maggior rilievo o, a parità di rilievo, quella che compare per prima. Le altre forme vanno registrate di seguito al titolo scelto, precedute da spazio segno di uguale spazio ( = ), garantendo i relativi accessi (vedi Collegamenti, C8P).

*Veröffentlichungen der Gesamthochschulbibliothek Essen = Publications of Essen University Library
titolo parallelo:
*Publications of Essen University Library
*Scrittori della Chiesa di Aquileia = Corpus scriptorum Ecclesiae Aquileiensis
titolo parallelo:
*Corpus scriptorum Ecclesiae Aquileiensis
*Europäische Hochschulschriften = Publications universitaires européennes = European university studies = Pubblicazioni universitarie europee
titoli paralleli:
*Publications universitaires européennes
*European university studies
*Pubblicazioni universitarie europee

Se il titolo parallelo figura in una fonte diversa rispetto a quella scelta per il titolo della collezione viene registrato nella notizia di natura C tra parentesi quadre; si crea un accesso se ritenuto importante (vedi Collegamenti, C8P).

*Pink panther = [Pantera rosa]
titolo parallelo:
*Pantera rosa

Se la collezione si presenta in lingue diverse in risorse distinte si creano più notizie. Le risorse appartenenti a questo tipo di collezione spesso presentano anch’esse edizioni parallele. Quando si ritiene opportuno possono essere creati collegamenti sia fra le collezioni parallele (Collegamenti, C7C) che fra le monografie o i seriali paralleli (Collegamenti, M7M e S7S); in alternativa la presenza di collezioni parallele e di monografie parallele può essere segnalata in area 7 nelle descrizioni delle collezioni e delle monografie.

Le *guide oro
The *gold guides

3.1.1.4. Titolo comune e titolo dipendente

Il titolo della collezione può essere costituito da un titolo comune e da uno o più titoli dipendenti eventualmente accompagnati o rappresentati da designazioni (vedi REICAT 1.5.4.2).

*Miscellanea di storia italiana. Serie 4.
(il titolo della collezione è seguito solo dalla designazione)
*Miscellanea di storia italiana. Serie 5, Studi e fonti per la storia della Università di Torino

Il titolo comune:

  1. può accompagnare quello delle diverse sezioni senza che esista una collezione contraddistinta solo da esso.
  2. *Civiltà letteraria del Novecento. Sezione inglese-americana
    *Civiltà letteraria del Novecento. Sezione francese
    *Civiltà letteraria del Novecento. I profili
    (titolo comune seguito da quelli di sezione; ogni sezione sarà collegata alla notizia di natura C Civiltà letteraria del Novecento)
  3. può essere il titolo di una collezione principale che ha avuto vita autonoma a cui si affiancano una o più sottocollezioni.
  4. *Einaudi stile libero
    (titolo di collezione principale che ha vita autonoma)
    *Einaudi stile libero. Noir
    *Einaudi stile libero. Mood
    *Einaudi stile libero. Extra
    (titolo di collezione e titoli di sottocollezione; ogni sezione sarà collegata alla notizia di natura C Einaudi stile libero)
  5. può riferirsi ad un periodico a cui si affianca una collezione di monografie.
  6. *Rivista dei dottori commercialisti. Quaderni
    In area 7: Collezione che affianca l’omonimo seriale
    (titolo di collezione che affianca il seriale Rivista dei dottori commercialisti)

3.1.1.5. Complemento del titolo

Il complemento del titolo relativo a una collezione si può riportare se è presente sulla fonte d’informazione prescritta. Se scarsamente significativo si può omettere o, se prolisso, si può abbreviare, segnalandone l’abbreviazione con spazio, tre punti, spazio.

I *capolavori : collezione per ragazzi
(il complemento del titolo definisce il contenuto delle risorse che fanno parte della collezione)

La prima parola del complemento del titolo ritenuto particolarmente significativo è preceduta da asterisco. Può trattarsi, per esempio, della forma estesa di un acronimo che costituisce il titolo della collezione.

*BS : *Bestseller
*Tif : *tascabili immaginario Fanucci

Complementi che non compaiono nella stessa fonte da cui è desunto il titolo della collezione si trascurano o, quando è necessario riportarli, si racchiudono tra parentesi quadre.

*A : [*Arte]
(il complemento di titolo compare all’interno della risorsa)

3.1.2. Indicazione di responsabilità

L'indicazione di responsabilità, qualora presente, si può riportare. È obbligatorio trascriverla quando è necessaria all’identificazione della collezione o è parte integrante del titolo della collezione.

*Collana diretta da Antonio De Lorenzo
*Arte moderna italiana / a cura di Giovanni Scheiwiller

L’ente autore si riporta sempre se compare nella fonte prescelta insieme al titolo.

*Collana di studi e ricerche / Accademia ligure di scienze e lettere
*Quaderni / Associazione dei musei di Cogne
*Collana dell'Istituto di studi storici Gaetano Salvemini di Torino
*Quaderni della Libera università Maria SS. Assunta, LUMSA, Roma. Sezione Centro studi biogiuridici

Indicazioni di responsabilità che non compaiono nella stessa fonte da cui è desunto il titolo della collezione si trascurano o, quando è necessario riportarle, si racchiudono tra parentesi quadre.

Nel caso in cui il titolo sia generico, il nome dell’ente si riporta come indicazione di responsabilità anche se non si presenta insieme al titolo della collezione, racchiudendolo tra parentesi quadre.

*Quaderni / [Istituto di storia contemporanea Pier Amato Perretta]

Eventuali variazioni di responsabilità possono essere segnalate in nota in forma generica (vedi 3.3 Area delle note).

Per i collegamenti con gli autori personali e gli enti autori vedi Collegamenti, Titolo-Nome.

Nel caso di titoli identici e in presenza di titoli generici, per i quali non sia possibile riportare un'indicazione di responsabilità, si può creare un accesso al titolo della collezione, seguito da una o più qualificazioni tra parentesi uncinate, p.es. il nome dell’editore, vedi Collegamenti, C8D. Il nome dell’editore si riporta nel titolo D nella stessa forma in cui compare nella descrizione della collezione e nelle notizie ad essa legate (M o S) ad eccezione del prenome che viene omesso, a meno che non si sia in presenza di omonimia. In questo caso il cognome precederà il prenome.

*Collana di poesia <Cipriani>
*Saggi <Mondadori, A.>
*Saggi <Mondadori, B.>
(negli ultimi due esempi vengono riportate le iniziale dei prenomi che accompagnano il cognome per distinguere i due editori)