Guida materiale cartografico/Descrizione/Descrizione analitica

Da GuidaSBN.
Home > Guida materiale cartografico > Descrizione > Descrizione analitica
Collezioni Varianti di stato
Il titolo di questa voce non è corretto per via delle caratteristiche del software MediaWiki. Il titolo corretto è Guida alla catalogazione in SBN – Materiale cartografico.

Descrizione analitica

I contributi relativi a singole risorse cartografiche contenute in atlanti[1] o altre risorse monografiche o periodiche, ossia parti componenti che non costituiscono un’unità materialmente separata o che richiedono per essere identificate dell’indicazione della risorsa che le contiene, possono essere oggetto di descrizioni analitiche (o di spoglio).

Per registrare una descrizione analitica si parte dalla risorsa che la contiene (unità contenente) e si crea tra esse un collegamento con codice 51 (comprende). Vedi Collegamenti, S51N, M51N, W51N.

1. Codici di qualificazione bibliografica (Natura, lingua, etc.)

La notizia relativa alla descrizione analitica è di natura N. Si registrano il tipo materiale, il tipo record, la lingua della parte componente, anche se uguale a quella della risorsa che la contiene, la forma del contenuto e il tipo di mediazione[2]. Se il codice di materiale è di tipo C (Cartografia), si possono indicare i dati specifici.

2. Fonti d’informazione

Le informazioni utilizzate nella descrizione di una parte componenti sono ricavate da fonti nel seguente ordine di preferenza:

  • la risorsa stessa;
  • il frontespizio o altra fonte primaria dell’unità che contiene il contributo, se presenta informazioni relative a quest’ultimo;
  • il sommario o l’indice dell’unità contenente anche se presente sul contenitore, su un fascicolo o un foglio allegato;
  • le altre parti della risorsa.

Si indica la fonte per le informazioni che non sono desunte dalla risorsa stessa. Informazioni desunte da una fonte esterna si danno entro parentesi quadre, specificandone la fonte in area 7.

3. Descrizione del contributo

Per la descrizione degli spogli cartografici si registrano sempre il titolo, l’eventuale complemento del titolo e l’indicazione di responsabilità.

Si registrano, inoltre, gli elementi pertinenti all’area dell’edizione e all’area dei dati matematici riferiti al singolo contributo. Se presenti sulla risorsa oggetto di spoglio, si trascrivono anche gli elementi relativi all’area della pubblicazione.

Si riportano, infine, gli elementi dell’area specifica del materiale e della descrizione fisica che si riferiscono al singolo contributo e le eventuali note.

4. Localizzazione del contributo

Gli elementi necessari a localizzare il contributo saranno registrati nella nota al legame tra la descrizione della risorsa contenente e quella del contributo. È opportuno tenere conto delle indicazioni presenti sulla carta o nell’indice della risorsa contenente. In mancanza di elementi certi, la localizzazione del contributo non viene riportata.

*Atlante della nostra guerra / tavole redatte da Achille Dardano ; testo redatto da L. F. De Magistris. – Novara : Istituto Geografico De Agostini, 1916. – 60 p., 16 carte di tav. : ill. ; 40 cm
Notizia di natura M relativa alla risorsa cartografica nel suo insieme legata con il codice 51 alla notizia di natura N relativa allo spoglio:
*Regno d'Italia al 24 maggio 1915. – Scala di 1:3 000 000 (E 06°40'-E 19°35'/N 48°30'-N 35°00'; Greenwich). – Novara : Istituto Geografico De Agostini, [1916]. – 1 carta : litografia color. ; 52 x 34 cm
Nota al legame: Tav. 6


*Voyages et découvertes faites par les Russes le long des côtes de la Mer glaciale & sur l'Océan oriental, tant vers le Japon que vers l'Amérique. On y a joint l'Histoire du fleuve Amur et des pays adjacens, depuis la conquête des Russes; avec la Nouvelle carte qui présente ces découvertes & le cours de l'Amur ... Ouvrages traduits de l'allemand de Mr. G.P. Muller, par C.G.F. Dumas. – A Amsterdam : chez Marc-Michel Rey, 1766. – 2 v. ; 12°
Notizia di natura M relativa alla risorsa in più unità legata con il codice 51 alla notizia di natura W relativa al primo volume:
1: Tome 1. – X, [2], 388 p. : ill. ; 12°
Notizia di natura W relativa alla risorsa monografica legata con il codice 51 alla notizia di natura N relativa allo spoglio:
*Nouvelle carte des decouvertes faites par des vaisseaux russiens de l'Amerique Septentrionale avec les Pais adiacents. Dressée sur des memoires authentique de ceux qui ont assisté a ces decouvertes, et sur d'autres connoissances / L. Schenk, Jansz. sculpt. – A Amsterdam : chez Marc Michel Rey, 1765. – [circa 1:14 200 000] (E 90°-E 320°/N 80°-N 35°; Isola del Ferro). – 1 carta : calcografia ; 444x626 mm. – Riferimenti: Tooley’s dictionary of mapmakers (1999-2004 edition), K-P, p. 294-295. – Al centro del margine superiore cartiglio con titolo e dati editoriali originali riportati anche nelle riproduzioni successive della carta: A S.t Petersbourg : a l'Academie Imperiale des Sciences, 1758. – Scala non indicata, misurata su un grado meridiano
(In mancanza di elementi che consentano una corretta nota al legame, la localizzazione non viene indicata)


*Atlante novissimo, che contiene tutte le parti del mondo, nel quale sono esattamente descritti gl'imperi, le monarchie...del sig. Guglielmo de L'Isle, volume primo [-secondo] , al quale si premette la prima [-seconda] parte della Introduzione alla Geografia. del sig. Sanson ... – In Venezia : presso Giambatista Albrizzi q. Gir., 1740-1750. – 2 volumi : carte geografiche ; 2°
Notizia di natura M relativa alla risorsa in più unità legata con il codice 51 alla notizia di natura W relativa al primo volume:
1: Volume primo. -1740. – [16], 59, [1] p., [34] carte di tav. : carte geografiche ; 2°
Notizia di natura W relativa alla risorsa monografica legata con il codice 51 alla notizia di natura N relativa allo spoglio:
Nuova carta del Europa Turchesca secondo l’ultime osservazioni. – Miglia Alemane 15 in un Grado 45 [=58 mm] [circa 1:5 500 000] (E 34°00'-E 61°00'/N 48°30'-N 34°30'; Isola del Ferro. – In Amsterdam [i.e. Venezia] : apresso [!] Isaak Tirion [i.e. Giovanni Battista Albrizzi], [1740]. – 1 carta : calcografia ; 288x350 mm
Nota al legame: n. 16
(la localizzazione del contributo è ricavata dall’Indice dell’Atlante novissimo)


Les *couronnes du nord le Danemarck, la Norwège, l'Islande, et la Suède. Partie de la Russie d'Europe, de la Pologne, la Prusse; partie de l'Allemagne et des frontières de la France. Par C.F. Delamarche successeur de MM. Sanson et Robert de Vaugondy. – Scala: Lieues francoises de 2500 toises, 70 [circa 1:2 900 000] (E 16°-E 56°/N 71°-N 48; Isola del Ferro). – A Paris : rue du Foin St Jacques, au Collège de M.tre Gervais [Charles François Delamarche], 1792. – 1 carta in 2 fogli : calcografia ; 920 x 630 mm
Notizia di natura M relativa alla risorsa monografica legata con il codice 51 alla notizia di natura N relativa allo spoglio:
*[Islanda]. – Scala: Lieues francoises de 2500 toises, 70 [circa 1:2 900 000] (O 36°10'-O 24°/N 67°20'-N 63°10'; Lunden). – 1 carta : calcografica ; 160 x 180 mm. – Nella parte superiore i gradi sono espressi secondo la: Longitude du meridien de Lunden, nella parte inferiore, invece, sono indicati secondo il meridiano di Parigi; Il riquadro è inserito nella medesima scala della carta. – Misure del riquadro: 174 x 194 mm
Nota al legame: In riquadro in alto a sinistra

5. Legami

La descrizione analitica natura N può essere collegata con il titolo dell’opera, con il titolo parallelo e con il titolo sviluppato o in forma corretta (vedi Collegamenti, N9A, N8P, N8D) ed è legata con i nomi dei responsabili intellettuali del singolo contributo (vedi Collegamenti, Titolo-Nome).


Note

  1. Per gli atlanti che si configurano come risorse composte di più unità cartografiche cfr. Risorse composte di più unità cartografiche.
  2. Per le altre qualificazioni bibliografiche, vedi Norme per il trattamento di informazioni e dati comuni a tutte le tipologie di materiale, Codici di qualificazione bibliografica.