Norme musica non pubblicata/Capitolo 5/5.1

Da GuidaSBN.
Home > Norme musica non pubblicata > Capitolo 5 > 5.1
5.2 Descrizione a più livelli
Il titolo di questa voce non è corretto per via delle caratteristiche del software MediaWiki. Il titolo corretto è Norme di catalogazione delle risorse musicali non pubblicate.

5.1 Descrizione di risorse in più unità

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi REICAT 5.1.

5.1.0 Indicazioni generali

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi REICAT 5.1 A.

Si definiscono risorse in più unità:

  1. quelle costituite da più unità in sequenza;
  2. quelle composite.

Non sono comprese quelle costituite da unità a lettura contemporanea (p.es. le parti staccate, unite o meno alla partitura).

Le risorse in più unità sono oggetto di una descrizione d’insieme, che comprende al proprio interno informazioni sul contenuto della risorsa o sulle singole unità o elementi di cui è composta (par. 1.5.1).

Quando si ritiene opportuno le risorse in più unità si possono descrivere a più livelli secondo le norme che seguono. In questo caso si redige una descrizione d’insieme (generale) e descrizioni di livello inferiore per le singole unità (descrizioni di secondo livello, individuali di ogni singola unità). Più unità o componenti si possono descrivere per gruppi.

La descrizione generale e quelle di livello inferiore possono essere presentate di seguito, l’una sotto l’altra, oppure, come avviene nella maggior parte dei cataloghi elettronici, gestite tramite più registrazioni separate e collegate tra loro, che vengono visualizzate autonomamente, insieme a informazioni essenziali sul livello superiore e/o inferiore (par. 5.2.0.1).

La descrizione a più livelli permette:

  1. di descrivere singolarmente e dettagliatamente le unità, presentando in maniera più completa e chiara le informazioni specifiche di ciascuna;
  2. di rendere più funzionale l’accesso alle singole componenti o comunque a risorse complesse.

Per la descrizione di risorse incomplete, vedi il par. 1.2.1.

5.1.1 Descrizioni di livello inferiore

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi REICAT 5.1 B.

Le descrizioni di livello inferiore possono riferirsi, oltre che a singole unità, a due o più unità nel loro insieme (p.es. quando queste condividono i principali elementi d’identificazione) o a gruppi di unità (p.es. quando le unità sono raggruppate in parti o sezioni). In questi casi la descrizione può prevedere più di due livelli: p.es., oltre alla descrizione generale, quella relativa a ciascun gruppo di unità e quelle delle singole unità che li costituiscono (par. 5.3).

In alcuni casi, inoltre, può essere opportuno redigere, oltre alla descrizione d’insieme, descrizioni individuali per allegati o componenti materialmente separati che non costituiscono un’unità (par. 1.3.1.1 e 4.5.0.5), come indicato nel paragrafo successivo.

In questo capitolo le indicazioni per la descrizione di singole unità si intendono applicabili, se non specificato diversamente, anche a due o più unità descritte nel loro insieme, a gruppi di unità o a parti che non costituiscono un’unità, se si ritiene opportuno descriverle individualmente.

5.1.2 Uso della descrizione a più livelli

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi REICAT 5.1 C.

La descrizione a più livelli può essere impiegata per descrivere individualmente:

  1. singole unità (o gruppi costituiti da più unità) di risorse monografiche (par. 5.2-5.3);
  2. allegati (par. 5.4.1);
  3. componenti non autonome ma materialmente separate di una risorsa in una sola unità, o di una singola unità di una risorsa in più unità (par. 5.4.2);
  4. singoli elementi (o gruppi costituiti da più elementi) di risorse composite (par. 5.4.2);
  5. unità monografiche di risorse seriali (par. 5.5).

La descrizione a più livelli non si impiega:

  1. per unità separate facenti parte di risorse monografiche caratterizzate da una presentazione che prevede più unità a lettura parallela (p.es. le parti);
  2. per unità separate che siano parte integrante di una risorsa individuata nel suo complesso come unitaria (p.es. un’opera redatta in più volumi o registrata su più supporti, o un insieme di composizioni individuate con uno stesso titolo d’insieme).

Per la descrizione individuale di componenti non materialmente separate (descrizione analitica o di spoglio), vedi il par. 5.6.

5.1.3 Criteri di scelta della descrizione a più livelli

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi REICAT 5.1 D.

È opportuno descrivere a più livelli, di solito, le risorse monografiche in più unità che presentano:

  1. diversità di tipo di materiale o supporto per le singole unità (p.es. un libretto incluso in una partitura manoscritta, un frammento utilizzato come legatura, una partitura inclusa in un cofanetto di registrazioni);
  2. informazioni specifiche rilevanti per le singole unità (p.es. un titolo particolare e/o responsabilità specifiche, o indicazioni di stesura che si riferiscono a singole unità e non a un manoscritto nel suo insieme);
  3. numerose variazioni nelle informazioni comprese nella descrizione d’insieme (p.es. nel titolo generale o nelle indicazioni di responsabilità, nell’indicazione di stesura o in quelle di versione), che appesantirebbero l’area delle note.

Non è opportuno, in genere, utilizzare la descrizione tramite più registrazioni quando le unità sono caratterizzate solo da elementi (p.es. la numerazione, la data di redazione e l’estensione) che possono essere riportati nella descrizione d’insieme (o, in alcuni casi, trascurati, come indicato dalle norme del cap. 4). Anche quando le unità sono caratterizzate da propri titoli o responsabilità specifiche, queste informazioni, se si preferisce, possono essere riportate nella descrizione d’insieme, in area 7 (par. 4.7.1.8), e possono essere assegnati gli appropriati elementi di accesso.

5.1.4 Risorse da descrivere indipendentemente

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi REICAT 5.1 E.

Si registrano con descrizioni indipendenti (non come componenti di una risorsa in più unità con una descrizione d’insieme):

  1. le risorse connesse ma che non costituiscono effettivamente unità di una risorsa unica (p.es. un insieme di parti palesemente ricavato da una partitura di diversa origine, redazione e/o epoca rispetto alla partitura con cui è conservato, o, in alcuni casi, i compositi fattizi, vedi par. 1.4.2 B e 1.4.5);
  2. in alcuni casi, le risorse le cui unità presentano variazioni o particolarità che non si prestano a essere ricondotte entro una descrizione d’insieme comune.

Le registrazioni indipendenti si collegano tra loro, se possibile, o la relazione si segnala semplicemente in area 7.