Guida musica/Appendici/Appendice VIII

Da GuidaSBN.
Home > Guida musica > Appendici > Appendice VIII
Appendice VII – Presentazione musicale: codici e termini da usare nella descrizione Appendice IX – Formato
Il titolo di questa voce non è corretto per via delle caratteristiche del software MediaWiki. Il titolo corretto è Guida alla catalogazione in SBN – Musica.

Appendice VIII – Codifica dell’incipit musicale

1 Chiave

L’indicazione di chiave è lunga tre caratteri.

Il primo carattere specifica la forma della chiave.

GClef.svg G
CClef.svg C
FClef.svg F
Octaveclef 2.svg g

Il secondo carattere è il segno meno (-) per indicare notazione moderna, più (+) per indicare notazione mensurale.

Il terzo carattere (numerale 1-5) indica la posizione della chiave sul rigo, partendo dalla linea più bassa.

Se la musica è scritta per uno strumento traspositore, l’incipit si deve codificare nelle note d’effetto.

Music-GClef.svg
G-2 Chiave di sol in secondo rigo: chiave di violino
Octaveclef.svg
g-2 Chiave di sol all’ottava sotto: chiave di violino-tenore
Music-Cclef.svg
C-3 Chiave di do in terzo rigo: chiave di contralto
Mensural c clef 06.svg
C+3 Chiave di do in terzo rigo: chiave di contralto; notazione mensurale
Music-Fclef.svg F-4 Chiave di fa in quarto rigo: chiave di basso

2 Alterazioni in chiave

La lettera “x” indica alterazioni in diesis, la lettera “b” alterazioni in bemolle; la lettera è seguita dai caratteri maiuscoli che indicano le note alterate (per l’indicazione delle note, vedi il par. 4.4).

Alterazione xFC.png xFC Fa e Do diesis [tonalità: re magg. o Si min.]
Alterazione bBEA.png bBEA Si, Mi, La bemolli [tonalità: Mi bemolle magg. o Do min.]

3 Misura

L’indicazione di misura o il segno mensurale dell’incipit.

I valori frazionari o numerici si trascrivono come frazioni, i segni mensurali come lettere minuscole, se necessario seguite dal simbolo “/” o “.”.

Misura 2-4.png
2/4
Misura 12-16.png
12/16
Misura 3.png
3
Misura c.png
c
Misura c3.png
c3
Misura c3-2.png
c3/2
Misura c breve.png
c/ (= alla breve, ¢)
Misura o.png
o
Misura o perfetto.png
o. (= tempo “perfetto”)
Misura 3-4 4-4.png
3/4 4/4 (scambio continuo tra 3/4 e 4/4)

4 Contesto musicale

L’incipit musicale trascritto in forma codificata.

I simboli par. 4.1-par. 4.3 precedono le note (par. 4.4) e non si devono ripetere fino a quando il loro valore non cambia.

4.1 Simboli di ottava

Ottava do3-si3.png Ottava do3-si3 (C’-B’)
Ottava do4-si4.png ’’ Ottava do4-si4 (C’’-B’’)
Ottava do5-si5.png ’’’ Ottava do5-si5 (C’’’-B’’’)
Ottava do6-si6.png ’’’’ Ottava do6-si6 (C’’’’-B’’’’)
Ottava do2-si2.png , Ottava do2-si2 (C,-B,)
Ottava do1-si1.png ,, Ottava do1-si1 (C,,-B,,)
Ottava do0-si0.png ,,, Ottava do0-si0 (C,,,-B,,,)

4.2 Indicazioni di durata

Longa.png
0 longa
Breve.png
9 breve
Ronde.svg
White mensural semibrevis.svg
1 intero / semibreve
WhiteNotehead.svg
White mensural minim.svg
2 metà / minima
Quarto.png
Black mensural minim.svg
4 quarto / semiminima
Figure rythmique croche hampe haut.svg
Black mensural semiminim.svg
8 ottavo / croma / fusa
Figure rythmique double croche hampe haut.svg
Black mensural fusa.svg
6 sedicesimo / semicroma / semifusa
Figure rythmique triple croche hampe haut.svg
3 trentaduesimo / biscroma
Figure rythmique quadruple croche hampe haut.svg
5 sessantaquattresimo / semibiscroma
1-128 note quarter demisemiquaver (music).svg
7 centoventottesimo
Quarto puntato.png
4. quarto puntato
Croche doublement pointée tête en bas.svg
8.. ottavo con doppio punto
Punctum.png 7. notazione neumatica

4.3 Alterazioni

Dièse.svg
x Diesis
Double-dièse.svg
xx Doppio diesis
Bémol.svg
b Bemolle
Double-bémol.svg
bb Doppio bemolle
Bécarre.svg
n Bequadro

4.4 Note

C Do
D Re
E Mi
F Fa
G Sol
A La
B Si

4.5 Abbellimenti

Acciaccatura.png
g Acciaccatura (senza indicazione di durata, precede la nota)
Appoggiatura.png
q Appoggiatura (con indicazione di durata, precede la nota)
Doppia appoggiatura.png
qq...r Doppia appoggiatura, o appoggiatura multipla (con indicazione di durata obbligatoria)

4.6 Pause

- Pausa singola (preceduta da indicazione di durata, come per le note)
= Battuta di pausa (seguita da numero di misure di pausa e stanghetta di misura)
Music-eighthrest.svg
8- Pausa di un ottavo
Music-halfrest.svg
2- Pausa di una metà
Pause (silence).svg
= oppure =1 Una battuta di pausa
35 battute pausa.png =35 35 battute di pausa

4.7 Stanghette di misura

Stanghetta di misura singola.png
/ Stanghetta di misura
Stanghetta di misura doppia.png
// Doppia stanghetta
Stanghetta di misura doppia ripetizione a destra.png
//: Doppia stanghetta con segno di ripetizione a destra
Stanghetta di misura doppia ripetizione a sinistra.png
 :// Doppia stanghetta con segno di ripetizione a sinistra
Stanghetta di misura doppia ripetizione doppia.png
 ://: Doppia stanghetta con doppio segno di ripetizione

4.8 Altri simboli

Trillo.png
t Trillo (segue immediatamente la nota)
Legatura di valore.png + Legatura di valore (segue immediatamente la nota; solo per note della stessa altezza)
Point d'orgue.svg
( ) Corona (Include solo una nota o una pausa; alterazioni o simboli di ottava si indicano al di fuori delle parentesi, vedi anche Gruppi ritmici irregolari)

4.9 Note collegate

{ Inizio delle note collegate
} Fine delle note collegate
{‘‘6E’B8G}{GA}-’’C{‘3B8..G} 6EB8GGA-C3B8G.png

4.10 Gruppi ritmici irregolari

( Inizio delle gruppo irregolare
) Fine delle gruppo irregolare

Prima del simbolo “(“ si indica la durata complessiva del gruppo.

Dopo il simbolo “(“ si indica la durata della prima nota anche se uguale a quella del gruppo.

Prima del simbolo “)” si indica il numero di note del gruppo, preceduto da “;”.

46DEFGA5.png
4(‘6DEFGA;5) Quintina, 5 sedicesimi, valore totale un quarto
83DEFGA5.png
8({‘3DEFGA};5) Quintina, 5 trentaduesimi, valore totale un ottavo, con note collegate

La terzina è un caso particolare di gruppo irregolare; si dovrebbe codificare come segue:

8(6ABC;3) or 8({6ABC};3)

si può invece codificare come:

(6ABC) or ({6ABC})

L’indicazione di durata delle note all’interno delle parentesi è obbligatoria.

4.11 Scritture abbreviate

4.11.1 Ripetizione di note
 ! Inizio e fine delle note che saranno ripetute
f Indicazione di ripetizione delle note incluse tra !...!

Il gruppo si ripete tante volte quante sono le “f” indicate dopo il secondo “!”; la ripetizione è possibile solo all’interno della stessa misura.

8ABAGff.png  !{‘8ABAG}!ff Ripetuto due volte
4.11.2 Ripetizione di misura
i Ripeti l’ultima misura

Il simbolo “i” ripete l’ultima misura; si deve includere tra stanghette di misura.

8ABAGii.png {‘8ABAG}/i/i/ Ripeti la misura due volte
4.11.3 Modelli ritmici

Quando lo stesso disegno ritmico si ripete, il gruppo di valori ritmici si può indicare come modello come segue:

868ABCDEF.png Invece di {‘8.A6B’’8C}{8.D6E8F}

Si può codificare ‘8.68{AB’’C}{DEF}

Il modello ritmico termina quando compare una nuova indicazione di durata.

4.12 Cambio di chiave, alterazioni, misura

Se nel corso dell’incipit si hanno nuove indicazioni di chiave, alterazioni o misura, le codifiche si riportano come indicato nel par. 1, precedute rispettivamente dai simboli “%” e “$”. Le indicazioni devono essere seguite da spazio.

2AxFC 8B-4-2-32 1C2-.png Chiave: C-1

Alterazioni: bBEA
Misura: c
‘2A-//$xFC 8B-4-2-/@3/2 1C2-//

4.13 Abbreviazioni

Abbreviazioni di note come il tremolo, la ribattuta, etc. si devono riportare alla loro notazione di effetto:

Abbreviazioni 1.png = Abbreviazioni 2.png {‘‘8CCCC} Ribattuta su Do4

4.14 Accordi

La nota superiore si trascrive per prima, seguita da quelle inferiori, ciascuna separate dal simbolo “^”.

2DAxF.png ‘‘2D^’A^xF

5 Nota codificata

Si può introdurre una nota codificata di un carattere, preceduta da “~” alla fine del codice.

I caratteri accettati sono:

 ? Errore nell’incipit non corretto
+ Errore nell’incipit corretto
t Incipit trascritto in notazione moderna

Questi simboli si possono integrare con una nota esplicativa.