Guida antico/Descrizione/Capitolo generale/Fonti delle informazioni

Da GuidaSBN.
Home > Guida antico > Descrizione > Capitolo generale > Fonti delle informazioni
0D Punteggiatura 0F Lingua e scrittura della descrizione
Il titolo di questa voce non è corretto per via delle caratteristiche del software MediaWiki. Il titolo corretto è Guida alla catalogazione in SBN – Materiale antico.

0E Fonti delle informazioni

Le informazioni utilizzate nella descrizione di una risorsa sono ricavate dal frontespizio[1] e da altre fonti prescritte per le aree specifiche secondo quanto indicato all’inizio di ciascuna area.

0E1 Ordine di preferenza delle fonti

0E1.1 Risorsa con più frontespizi

Se per una risorsa in una sola unità vi sono più frontespizi, viene scelto quello che contiene il maggior numero di elementi; a parità si sceglie il primo o, nel caso di due frontespizi su pagine opposte, quello di destra (recto). Se gli elementi sono distribuiti ma non ripetuti su due pagine opposte, queste sono considerate un solo frontespizio.

L’esistenza di frontespizi diversi da quello scelto può essere segnalata in area 7.

In particolare:

  1. a parità di numero di elementi, tra frontespizio inciso e frontespizio tipografico si sceglie il secondo;
  2. tra più frontespizi si sceglie quello relativo specificatamente alla risorsa da descrivere: p.es. quello della monografia invece di quello della collezione (o l’inverso per la descrizione di questa), quello complessivo o d’insieme invece di quelli relativi a singole componenti del suo contenuto;
  3. tra frontespizi in più lingue, se il testo è in una sola lingua si sceglie il frontespizio nella lingua del testo; se è in più lingue includenti quella originale dell’opera, si sceglie il frontespizio nella lingua originale dell’opera o, se tale criterio non può essere applicato, si sceglie quello di destra di due frontespizi posti l’uno di fronte all’altro o il primo di due frontespizi che siano entrambi sul recto;
  4. per risorsa senza un frontespizio complessivo o d’insieme si sceglie il primo frontespizio segnalando gli altri in area 7;
  5. per risorse bifronti si tiene conto di qualsiasi elemento materiale che indichi quale componente vada considerata per prima (p.es. la presenza o assenza e la disposizione dei preliminari o di dati informativi sulla pubblicazione o stampa, o in mancanza di altre differenze la prevalenza quantitativa nel contenuto).

0E1.2 Risorse monografiche in più unità

Per la descrizione bibliografica d’insieme di risorse monografiche in più unità si sceglie il frontespizio che fornisce più informazioni per la risorsa nel suo complesso, di norma corrispondente a quello della prima unità (vedi Risorse monografiche in più unità).

0E1.3 Risorsa priva di frontespizio

Se la risorsa è priva di frontespizio, si sceglie come sostituto del frontespizio una fonte d’informazione alternativa. Nella scelta della fonte, si valuta quale sia quella che presenta l’informazione più completa, preferendo una fonte interna alla risorsa rispetto ad una esterna.

In caso di dubbio, l’ordine nella scelta dovrebbe essere: colophon, occhietto, altri preliminari, intitolazione, titolo corrente, incipit, explicit, le prime parole del testo principale, le prime parole della risorsa[2]. Per ciascuna descrizione soltanto una pagina, parte di pagina, o parte della risorsa può essere indicata come sostituto del frontespizio.

0E1.4 Risorse orientali in scrittura non latina

Nel caso di risorse orientali in scrittura non latina, nelle quali tutti i dati bibliografici siano nel colophon, la carta che si trova nella posizione del frontespizio e reca il titolo proprio non deve essere considerata frontespizio nei seguenti casi:

  1. se la carta reca soltanto il titolo proprio;
  2. se la carta reca il titolo proprio, con o senza altre informazioni bibliografiche, in versione calligrafica (mentre i dati bibliografici completi sono dati nel colophon nelle forme convenzionali dei caratteri cinesi usati nella stampa del cinese moderno, giapponese, coreano);
  3. se la carta reca soltanto la versione in lingua occidentale del titolo e/o dei dati della risorsa.

In ciascuno di questi casi la preferenza come sostituto del frontespizio è data al colophon.

0E2 Fonti prescritte delle informazioni

Per ciascuna area determinate fonti sono designate quali “fonti prescritte delle informazioni”. Le informazioni ricavate da una fonte diversa da quella prescritta per l’area sono racchiuse tra parentesi quadre, se sono trascritte come parte di quell’area. In alternativa, tali informazioni possono essere date senza parentesi quadre nell’area delle note. Norme specifiche sono date nelle singole aree.

Area Fonti prescritte delle informazioni
1. Titolo e indicazione di responsabilità Frontespizio
2. Edizione Frontespizio
4. Pubblicazione, etc.
    Prima semiarea
    Seconda semiarea

Frontespizio e altri preliminari
Colophon e parti finali
5. Descrizione materiale La risorsa nel suo insieme
7. Note Qualsiasi fonte

Note

  1. Il termine frontespizio è sempre usato in questa Guida anche come equivalente di sostituto del frontespizio tranne che nell’area 4 (Pubblicazione, etc.).
  2. Inclusa la copertina editoriale per le risorse più recenti.